PIRLO: “La Lazio è una grande squadra. Assenze? Dovremmo inventarci qualcosa. McKennie? Non si senta arrivato”

La conferenza prepartita di mister Pirlo alla vigilia di Juve-Lazio.

SFIDA IMPORTANTE – Le dichiarazioni del tecnico bianconero ai microfoni di Jtv.

La partita

La Lazio è una grande squadra che gioca insieme da 5-6 anni, Hanno un gioco ben definito e i risultati parlano per loro. Sono arrivati in Champions e hanno fatto un ottimo cammino. Affronteremo una squadra con giocatori bravi a partire in contropiede e nella gestione della palla”

Lazio e Porto saranno decisive?

“Tutte le partite sono decisive qui alla Juve. Sono abituato a pensare gara dopo gara, perché il presente è la partita di domani”

Sugli indisponibili

“Gli indisponibili ci sono. Stamatttina qualcuno si è allenato in parte con la squadra. Peccato per l’assenza di Bentancur. Non abbiamo grande scelta. Abbiamo pochi centrocampisti, dovremo inventarci qualcosa

Su De Ligt, Bonucci e Morata

“De Ligt non si è ancora allenato. Ha preso una contusione a Verona e vedremo domani come starà. Bonucci ha fatto una parte di allenamento con noi oggi, ma anche per lui non c’è il 100% che possa partire dall’inizio. Morata sta meglio, ogni giorno che passa cerca di incrementare la sua forma fisica quindi speriamo possa fare più di trenta minuti”

Speranza Arthur

“Lo spero. La visita di ieri è andata bene. Il dolore sta diminuendo. Dipenderà molto da quando comincerà a fare lavoro in campo con la squadra e dal dolore”

Sul riscatto di McKennie

“Non sono sorpreso. L’abbiamo scelto per le sue caratteristiche. Sapevamo che avesse questo tipo di giocate. Adesso non deve pensare di essere arrivato ma deve essere un punto di partenza

Sulle parole di Sacchi

“Non le avevo lette. Ma mi sembra che i giovani si siano inseriti bene. Non penso siano loro il problema, anzi stanno facendo di più delle aspettative. I veterani stanno dando come sempre il loro contributo nel farli inserire. Non è facile con il peso di dover vincere tutte le partite. Su questo sono tranquillo e fiducioso”

Sulla gestione di Ronaldo

“Quando giochi tante partite è normale che una giornata o due di riposo facciano bene. Ora siamo contati e ha stretto i denti. Ha dimostrato di essere un grande professionista dando l’esempio e lo dimostrerà fino alla fine”

Sui contagi

“Sappiano quanto voi. E’ risultato positivo Bentancur, poi ci hanno detto dello Spezia. Non possiamo sapere di un eventuale focolaio”

Su Ramsey

“Aaron sta bene. Potrà essere della partita. Ha giocato a Verona, poi nel secondo tempo con lo Spezia. Potremmo aver bisogno di lui”

Su Fagioli

“Può giocare dal primo minuto come no. Fino a domani non abbiamo la certezza che possano rientrare tutti. Si sta allenando bene, sa quello che deve fare, è sicuro delle sue capacità. Noi siamo tranquilli”

L’entusiasmo non mancherà

“Le partite sono tutte importanti. Con la Lazio è importante per il discorso classifica, quindi l’entusiasmo c’è. Non mancherà mai. Se devo sentirmi dire che manca grinta, non mi è piaciuto mai da giocatore e adesso non bisogna metterlo nella squadra”

Fuga scudetto dell’Inter

“Per noi non è cambiato niente. Se tutte le domeniche l’Inter vincerà, allora vincerà il campionato. Se farà passi falsi, dovremmo esserci”

Priorità alla Champions?

“Non dico questo. Siamo in competizione su tutti i fronti. Finché ci sarà speranza dovremmo dare il massimo. Poi se gli altri saranno più bravi gli faremo i complimenti

Sui giovani

“Abbiamo iniziato un progetto, che ora sembra non vada più bene. Noi sappiamo quello che dobbiamo fare. Il progetto va avanti, sappiamo che non dobbiamo sbagliare ma abbiamo questo in testa”

Sul periodo di emergenza

Dobbiamo fare una partita intelligente, sapendo di essere in un periodo delicato. E’ importante gestire bene ogni situazione, perché non si può andare a cento all’ora per novanta minuti”

About Redazione

Leggi anche

PIRLO: “La maggiore forza dell’Atalanta è il collettivo. Ronaldo non ci sarà per un problema al flessore”

Le parole del mister nella conferenza della vigilia di Atalanta-Juve LA CONFERENZA – Mister Pirlo …