POST PARTITA, Allegri: “Dopo l’Inter vincere era molto importante. Le critiche? Fanno parte del mestiere”

Le dichiarazioni del tecnico della Juventus

SODDISFATTO. Intervenuto ai microfoni di DAZN, Massimiliano Allegri si è espresso così al termine della partita, partendo da uno sguardo sul centrocampo:

“In questo momento mancano McKennie e Locatelli. Rabiot avrebbe potuto fare meglio in alcune occasioni.”

Sulla reazione della squadra:

“Era una partita importante per noi dopo aver perso contro l’Inter. Vincere ci avrebbe consentito di mantenere a distanza le inseguitrici. I ragazzi hanno giocato una partita ordinata, subendo poco o niente dal Cagliari.”

Sul cambio rinviato di Dybala, che poi è stato decisivo per il raddoppio:

“Nessun sesto senso, ho seguito l’istinto.”

Sull’atteggiamento dopo il secondo gol:

“Potevamo gestire meglio la palla. Il palleggio ci è venuto un po’ meno, poi alla fine Cuadrado era stanco e ho dovuto mettere Danilo a fare il quinto.”

Su Vlahovic e i miglioramenti che potrebbe avere:

“E’ un giocatore di 22 anni arrivato da poco alla Juventus. La sua crescita sarà totale quando saprà gestire al meglio le energie, così come deve migliorare i controlli, aspetto sul quale stiamo lavorando. Inoltre deve imparare ad essere più pulito.”

Sull’abbraccio tra Dybala e Vlahovic:

“E’ stato un abbraccio corale che riguarda tutti. Dybala ad un certo punto ha alzato la qualità e ha fatto molto bene.”

Sulle critiche:

“Fanno parte del mestiere. Non pensavo che i ragazzi giocassero così bene, non era facile.”

About Redazione

Leggi anche

CUCCHI: “Allegri? Non gli si può chiedere di fare il Guardiola. Dybala? Errore suo e della società”

Le parole del giornalista ai microfoni di ‘TMW Radio’ INTERVISTA – La redazione di ‘TMW …