POST-PARTITA, Dionisi: “Raspadori out? Ho voluto togliergli pressione. Sconfitta pesante e passivo immeritato”

L’intervista di ‘DAZN’ all’allenatore del Sassuolo

TORINO – Sconfitta amara quella subita dal Sassuolo di Alberto Dionisi al cospetto della Juventus per 3-0. L’allenatore ex Empoli è stato intervistato da ‘DAZN‘ nel post-partita, queste le sue dichiarazioni:

Secondo me bisogna fare due valutazioni diverse: una sulla prestazione e una sul risultato. Non meritavamo questo risultato, la prestazione c’é stata, ma abbiamo fatto troppi errori. Preferisco sbagliare per giocare e non sbagliare per non giocare. Il risultato è pesante, a fine primo tempo il 2-0 è stato immeritato. Abbiamo girato tanto il pallone e abbiamo concluso di più in porta. Raspadori out? Volevo alleggerire la pressione su di lui, è stata una scelta consequenziale perché Defrel ha giocato bene, non volevo neanche toglierlo, ma ho tanti attaccanti e ho voluto far ruotare. Raspadori si allena bene, volevo evitare domande su di lui, ma capisco sia inevitabile. Parlo sempre coi ragazzi, con lui forse ho parlato ancora di più, non servono ulteriori parole. Non credo sia più difficile per un ragazzo giovane che ama giocare e lo fa con grande voglia, lui la vive in tutta serenità. Berardi? Per ora sta dimostrando di poter trascinare i giovani, abbiamo parlato assieme alla società con Domenico, difficilmente possiamo fare a meno di lui. Si sta allenando alla grande, a fine partita ha voluto rincuorare tutti i giocatori, lui è dentro al 100%. Dobbiamo convivere con il mercato, non è semplice. Tra poco chiude, ma non possiamo aspettare la chiusura del mercato, dobbiamo fare punti.

About Redazione

Leggi anche

CARNEVALI: “Spero che Berardi possa restare ancora a lungo con noi”

L’attaccante è stato a lungo accostato ai bianconeri nelle precedenti sessioni di mercato. MERCATO – …