POSTPARTITA, Allegri: “Pareggio da non buttare. Vlahovic? Deve ancora imparare tanto”

Le parole del tecnico bianconero.

DICHIARAZIONI Massimiliano Allegri è intervenuto ai microfoni di Dazn al termine di Juventus-Torino. Di seguito le parole del tecnico bianconero:

Sulla partita

“Questa sera non eravamo brillanti, ma abbiamo fatto una buona partita. Un punto che da seguito a questa nostra striscia di risultati utili consecutivi. Quando hai l’obiettivo di entrare tra le prime quattro il pareggio non è mai da buttare”.

Sugli infortunati:

“Non sono preoccupato sugli infortunati. Martedi in Champions giocherà chi sta bene”.

Su Vlahovic:

“Oggi ha fatto fatica, perchè è un giocatore molto bravo, ma stasera ha commesso degli errori: doveva portare Bremer in giro per il campo e non lo ha fatta. Ricordiamo che Vlahovic viene da una squadra che gioca una partita a settimana. Qui alla Juve ne ha già giocate tre in pochissimi giorni. Nelle cose deve esserci sempre un percorso di crescita. Vlahovic deve ancora assimilare quelle piccole, ma importanti, caratteristiche che servono per giocare ina grande squadra”.

Sul Dybala:

“Dybala sta bene. Ha sentito solo tirare un pò dietro. Nei prossimi giorni valuteremo per martedi.”

Sul tridente:

“Quando giochi contro una squadra che ti aggredisce deve giocare più pulito, invece siamo stati un pò troppo faraginosi, sbagliando controlli ed entrate. In ogni caso, è un percorso che avanti”.

Sulla poco efficacia offensiva:

“Nell’arco di un campionato non possiamo pensare di giocare bene tutte le partite. Queste partite, che sono quelle più sporche, le risolvi con una giocata o, magari, non prendendo gol. Abbiamo preso gol da un’azione che sembrava innocua.

Sui rientri per la Champions:

“Il rientro più importante è quello di Danilo, che era squalificato (sorride ndr.). Con questa sera finiamo un trittioc di partite che si dovevano giocare in un certo modo. Martedì sarà tutta un’altra partita. Dovremo giocare con più pazienza”.

Sulla corsa al quarto posto:

“La quota che mi sono messo in testa per entrare tra le prima quattro per ora la stiamo tenendo. Con l’Atalanta il pareggio era in preventivo, oggi si potevano ottenere i tre punti, ma va bene così. Per il quarto posto sta rientrando la Lazio e anche la Fiorentina si è rifatta sotto. Mancano tante partite. Ora pensiamo al Villareal e poi all’Empoli”.

About Redazione

Leggi anche

FAGIOLI si rilancia: “Voglio tornare alla Juve ma voglio giocare”

Il calciatore, di proprietà bianconera, è attualmente in prestito biennale alla Cremonese. CREMONA – Intervistato …