POSTPARTITA, Ancora Allegri: “La squadra ha fatto passi in avanti. Ora siamo a -1 dal Napoli”

Le sue parole al termine di Sassuolo-Juventus

LE DICHIARAZIONI – Intervenuto ai microfoni di Dazn, Massimiliano Allegri parla nel dopo partita di Sassuolo-Juventus. Di seguito, le sue parole.

Sull’essere arrabbiato a fine partita:

“Mancavano 30 secondi e in quei momenti lì devi capire che la partita è finita e non bisogna rimanere sopra la linea della palla. La vittoria di stasera è stata importante, non giocando una buona partita. La squadra ha fatto un passo in avanti, siamo a -1 dal Napoli e nessuno ci sperava. La sfida di domenica col Venezia sarà importante”

Sull’avere rimpianti:

“Se siamo arrivato così a questo punto della stagione si vede la crescita della squadra. Attraverso l’inizio così disastroso non saremmo arrivati a questo momento. Non ci devono essere rimpianti. Abbiamo fatto belle partite con il Villarreal o con l’Inter ma non ne abbiamo vinta una. Stasera la squadra ha lottato contro un Sassuolo che sapevamo avrebbe giocato così. I ragazzi sono stati bravi a mettersi a disposizione”

Su Vlahovic nervoso:

“Dusan è un ragazzo giovane, con poca esperienza di calcio. Pretende molto da se stesso e deve rimanere più sereno. Ci parlo molto, deve trovare un equilibrio e lo deve trovare tra le partite giocate. A volte sbaglia per la troppa frenesia che ha addosso. Un ragazzo del 2000 è normale possa viverle così. Va un pochino calmato”

Sul lamentarsi degli infortuni:

“Non serve a niente e poi non servono alibi. Con quelli che siamo dobbiamo andare in campo. Nelle difficoltà viene fuori il carattere. Danilo non ha il ritmo per giocare davanti alla difesa, ma è talmente bravo che ci gioca. Alla fine ho girato un po’ quelli dietro, ho fatto il gioco delle tre carte per portare a casa il risultato”

Che voto si dà?

“Non so, perché a scuola prendevo sempre voti brutti. Materia preferita? C’era la prof di fisica che metteva voti a 1 a 10, io per non darle la soddisfazione mi mettevo 1 e le consegnavo in bianco. A parte gli scherzi, abbiamo ancora 4 partite importanti e bisogna finire bene l’annata. Abbiamo iniziato nelle difficoltà, quindi dare i voti non ha senso. Abbiamo messo delle buone basi per l’anno prossimo”

Chi vincerà lo scudetto?

“Il Milan sta facendo un campionato straordinario, ma è l’Inter la favorita per lo Scudetto”

Sul cambiare decisione su Dybala:

“No, la società ha deciso, ne abbiamo parlato. Paulo si sta comportando bene, non è facile per lui giocare in questo momento. Stasera ha sbagliato alcune palle perché mentalmente non è un momento facile”

About Redazione

Leggi anche

VERSO FIORENTINA-JUVENTUS, Miretti verso la conferma dal primo minuto

Il centrocampista bianconero dovrebbero giocare la sua terza partita da titolare. CERTEZZA – Massimiliano Allegri …