POSTPARTITA, Chiesa: ” E’ stata un grande vittoria. Sono orgoglioso di essere qui”

Di sicuro il mattatore della serata è stato Federico Chiesa, che ha messo a segno 2 dei tre strepitosi gol che hanno portato la Juve di Andrea Pirlo ad espugnare San Siro per 3-1, nel posticipo della 16a giornata.

Il centrocampista nel postpartita è stato raggiunto dai microfoni di JTV ai quali ha commentato così il match e la sua prestazione:

Ti immaginavi una notte così?

Stasera mi immaginavo sarebbe stata una gara importante e lo è stato. E’ stata una grande vittoria, che non era solo un sogno personale ma quello che tutti noi dovevamo fare. Certo che la partita contro il Milan è fondamentale, ma ci faremo i complimenti fino a me4zzanotte e poi penseremo da subito alla prossima sfida contro il Sassuolo. Dobbiamo essere concentrati su ogni partita e affrontarle tutte allo stesso modo.

Com è nato il gol?

Il gol nasce dalla concretezza che mi chiede continuamente il Mister. Poi quando giochi in squadra con giocatori come Paulo e Cristiano, non puoi aspettarti risultati e azioni diverse. Paulo mi ha dato una palla strepitosa.

Quando sei arrivati ti aspettavi questi risultati?

Non si tratta molto di risultati ,a del tempismo e degli inserimenti fatti al momento giusto. Di sicuro dovrò migliorare molto in questo senso e ci sto lavorando. Bisogna sempre lavorare con grande determinazione e voglia di crescere.

Ambiente?

La Juve è sicuramente un top club, tra i primi 5 al mondo e su questo non c’è dubbio. Quando mi hanno chiesto di venire a giocare qui, ho detto subito di si. Sono orgoglioso di essere qui e di fare parte di questa società. Quanto è importante fare parte parte di una squadra simile non sono solo i giocatori, ma è la società stessa a fartelo capire.

Riesci a leggere anche nei tuoi compagni la specialità di queste partite?

Si guardandoli, tutti i miei compagni dimostrano che partite come questa hanno sicuramente qualcosa di speciale.

Scegli il 1° o il 2° gol?

Sicuramente è più bello il primo, perchè nasce da uno scambio che è quello che poi ci richiede il Mister. Il secondo è più individuale, ma scelgo la prima rete perchè appunto nasce da quello che ci richiede il mister e sono contento di averlo accontentato.”

About Redazione

Leggi anche

POSTPARTITA, De Ligt: “Siamo in un periodo in cui va tutto male. L’unica cosa che conta è il nostro carattere e i tre punti”

Ai microfoni di Dazn uno dei protagonisti del match del Picco. LA SPEZIA – Mattjs …