POSTPARTITA, Montemurro: “Nel primo tempo abbiamo sofferto e siamo stati bassi. Salvai? Abbiamo rischiato e l’abbiamo provata”

Le bianconere hanno battuto la Roma nel match di oggi grazie ad una rete di Valentina Cernoia.

POST-PARTITA – Joe Montemurro ha parlato ai canali ufficiali del club al termine della gara tra Juventus Women e Roma. Di seguito le dichiarazioni del tecnico australiano.

Sulle differenze tra primo e secondo tempo

“Nel primo tempo abbiamo sofferto tantissimo, distanze lunghe. La linea difensiva si abbassava troppo e ci ha messo tanto in difficoltà alle nostre centrocampisti. Le loro centrocampisti sono molto brave. Poi abbiamo alzato la linea negli ultimi minuti avendo qualche occasioni, nel secondo tempo l’ho rifatto un po’ e abbiamo rimontato la partita. Complimenti alla Roma, ha fatto una grande gara nel primo tempo e ci hanno messo veramente in difficoltà”

Sul rientro di Salvai

“Sì era previsto di farla giocare un paio di minuti. Poi è successo quel che è successo con Sembrant (espulsa ndr) e abbiamo parlato con lo staff per capire come stava. Dovevamo provarla, non c’era mai la situazione giusta. Proviamo, rischiamo, dobbiamo essere coraggiosi. Ha fatto 50/60 minuti come punto di partenza”

Differenza di testa con la Roma

“Stiamo cercando più questa continuità che ci manca, giocare come nel secondo tempo e stare in partita anche quando le cose non vanno bene. Abbiamo questa esperienza, consapevolezza, che ci ha dato la Champions per capire il momento delle partite. E’ la quarta, quasi la quinta settimana che il gruppo sta insieme. Siamo ancora in fase di preparazione, non siamo ancora pronti a partire. Con gli infortuni c’è tante scelte da fare, ma è una sfida positiva, dobbiamo farla perché questo è il calcio vero. Vanno in Nazionale, tornano, non hanno recupero”

Peyraud-Magnin decisiva

“Mi dispiace per settimana scorsa che abbiamo creato tante occasioni senza trovare il gol. Il calcio è quello, chi fa gol vince la partita. Loro hanno avuto due occasioni importanti nel primo tempo”

Su Lenzini

“Stiamo soffrendo un pochino la situazione delle Nazionali, che non è una scusa. Lei è rientrata con un po’ di problemi, eravamo costretti ad aspettare l’ok per andare avanti. Fino a ieri non era convocata, poi abbiamo avuto delle indicazioni dal nostro staff medico che andava tutto bene e stanno facendo un gran lavoro. E’ pronta, sono contento perché lei è il futuro di questa difesa juventina ma anche della Nazionale”

Sulla porta inviolata

“Ci teniamo a questo aspetto. Prenderne tre settimana scorsa è una cosa che speriamo non accada più. Complimenti a loro. Negli ultimi 5/6 minuti siamo riusciti a tenere”

About Redazione

Leggi anche

WOMEN, Montemurro: “Loro sono favorite, per qualificarci dobbiamo fare un gol in più”

Le parole dell’allenatore della Juventus Women alla vigilia del match contro il Koge CONFERENZA STAMPA …

COMMENTA