POSTPARTITA, Pirlo: “Perso per un episodio dubbio. Se fosse successo a noi chissà quanti casini…”

NAPOLI-JUVENTUS- Passo indietro bianconero con il Napoli. Il gol di Insigne su rigore decide il match.

POSTPARTITA- Andrea Pirlo ha parlato ai microfoni di SkySport, dopo la sconfitta per 1 a 0 subita al Diego Armando Maradona di Napoli, ecco le sue parole:

Non abbiamo mai preso un tiro in porta, perso per un episodio dubbio. Abbiamo avuto tante occasioni, peccato. Siamo contenti della prestazione, peccato per il risultato.

Abbiamo fatto girare poco velocemente la palla e loro si posizionavano in modo da recuperare. Nel secondo tempo siamo stati più intraprendenti ma non abbiamo trovato il gol.

RIGORE- Se dai questo rigore non ci potrebbe essere nessun contatto in area. Volevo vedere se succedeva a noi un rigore del genere. Ci sarebbero stati molti più casini e polemiche. Non so se ce l’avrebbero dato. Se c’è un trattamento diverso? Ma oggi gli episodi hanno determinato. Anche la doppia ammonizione non data a Di Lorenzo. Capita che alcuni episodi arbitrali siano interpretati in modo diverso quando c’è la Juve perché siamo sulla bocca di tutti.

DOVERI – Gli ho detto che se non ammonisce Meret durante la partita poi può perdere tempo.

ATTACCANTI – Hanno fatto la partita che dovevano fare. Ma quando giochi così tanto capita di non essere lucide. Ma sia chi ha iniziato chi è entrato ha fatto un’ottima partita. È mancata solo lucidità davanti alla porta.

SESTO ATTACCO DEL CAMPIONATO – Abbiamo fatto i gol che dovevamo fare. Non è che la squadra che segna di più vince il campionato. L’importante è creare occasioni e giocare di squadra, poi chiaramente devi segnare. Oggi è stato bravo Meret, non ho nulla da rimproverare ai miei.

MCKENNIE – Bisogna sapere le condizioni dei giocatori. Non l’ho fatto giocare perché non stava bene in settimana. È giù tanto averlo portato in campo e avergli fatto mezz’ora di partita

SCONFITTE – Sono pesanti e si fanno sentire, ora la vetta potrebbe essere a dieci punti. Il campionato va avanti fino a marzo. Ma solo giocando in questo modo si portano.

CHAMPIONS – Bisogna fare gol per vincere le partite. Se facciamo queste prestazioni le portiamo a casa.

ASSENZA DYBALA – Ho tenuto fuori Kulusevski per avere un cambio davanti. Bernardeschi si è mosso bene, peccato per il tiro nel primo tempo. Dybala è importante e lo stiamo aspettando.

GATTUSO – Sono contento per Gattuso perché e un amico ma preferivo vincere e portare a casa i tre punti.

About Redazione

Leggi anche

EX JUVE, Pirlo vicino alla Sampdoria?

Il presidente Ferrero starebbe pensando all’ex tecnico bianconero come sostituto di Roberto D’Aversa. INCROCI – …