QUAGLIARELLA: “Alla Juve una volta ho detto…”

L’ex attaccante bianconero ha parlato a La Gazzetta dello Sport. Tra i temi toccati un aneddoto degli anni a Torino.

GENOVA – Fabio Quagliarella è l’uomo delle conclusioni impossibili, spesso da distanze siderali. L’attaccante svela un curioso retroscena.

“Alcuni gesti si possono allenare. Io, per esempio, lavoro sul piede sinistro. Non puoi perdere un’occasione da gol perché devi passare sull’altro piede. Poi puoi allenare la coordinazione. In campo talvolta ci sono l’ansia del risultato, i tifosi. Ti dicono: “Gioca semplice”: Ma io di questo me ne sono sempre sbattuto. Mai ho pensato: “Se la tiro in curva?”. Se non ci provo, non posso saperlo. Vi racconto un episodio: ero nella Juventus, e una volta dalla panchina ho visto arrivare la palla a centrocampo. A un compagno ho urlato d’istinto: “Calcia in porta”. E gli altri seduti vicini a me: “Vedi, noi non l’avremmo neppure mai pensato

About Redazione

Leggi anche

CASO PLUSVALENZE, Ecco cosa rischia la Juventus

Prosegue l’indagine della CONSOB e della COVISOC INDAGINE – Arrivano aggiornamenti per quanto riguarda l’indagine …