RASSEGNA STAMPA, I principali titoli dei quotidiani

TUTTOSPORT – Il quotidiano torinese analizza i due match delle rispettive squadre piemontesi. Da una parte, la Juventus che ritorna alla vittoria con la doppietta di Alex Sandro e il gol di testa di De Ligt. I bianconeri volano al terzo posto e Pirlo bracca Pioli. Dall’altra, il Torino che riacciuffa il pari con il Bologna andato in vantaggio con Barrow. Prodezza di Mandragora che firma l’1-1.

In taglio alto, Andrea Agnelli che, dopo l’esclusione dalla Super League, dovrà riappacificarsi con la Lega e la UEFA. Su di lui, gira l’ombra di Alessandro Nasi, cugino dello stesso Andrea, che potrebbe sostituirlo a fine stagione.

In taglio basso, lo scivolone del Milan che si fa battare in rimonta per 1-2. Passati in vantaggio con Calhanoglu, I rossoneri si fanno piegare dal baby Raspadori. Adesso l’Inter è a -9 dallo scudetto.

CORRIERE DELLO SPORT – Il quotidiano romano si concentra sulla corsa Champions League che adesso si infiamma: il Milan cade contro il Sassuolo in rimonta, l’Inter pareggia a la Spezia 1-1 e la Juventus vince contro il Parma 3-1. Oggi NapoliLazio e RomaAtalanta per chiudere la 32esima giornata di campionato.

In taglio, si continua a parlare di Super League. Dopo l’uscita di nove club su dodici e la sospensione della competizione, il ds Marotta rompe il silenzio: “Il progetto dei proprietari è nato in buona fede. Le spese sono diventate insostenibili“. Dall’altra parte di Milano, parla anche Maldini: “Super League? Io non ne sapevo nulla“.

Di spalla sinistra, il match fra UdineseCagliari con i rossoblù che sbancano la Dacia Arena. I sardi infatti cercavano punti salvezza e nel mirino adesso ci sono Torino e Benevento.

GAZZETTA DELLO SPORT – La rosea dedica in prima pagina il “Rebus Agnelli“: il Presidente è isolato sia in Italia che in Europa e il suo futuro al vertice diventa sempre più incerto. La decisione finale spetterà a Elkann. Anche le milanesi in confusione con Marotta che si sfila e Gazidis in rotta con Maldini. Infine, le parole di Gravina, Presidente della FIGC: “Regole prima di tutto, ma non ci saranno sanzioni“.

Di spalla destra, l’Inter che pareggia con fatica con lo Spezia e vola a +10. Il sogno scudetto diventa sempre più reale. In basso, il Milan che viene fermato dal Sassuolo. I rossoneri rischiano il sorpasso dell’Atalanta. Il Torino pareggia contro il Bologna, grazie al bolide di Rolando Mandragora.

In taglio basso, la Juventus che batte il Parma, grazie alla doppietta di Alex Sandro, uomo-partita del match contro il Parma, e l’incornata di De Ligt.

Infine in taglio alto, il Cagliari che batte 1-0 l’Udinese e il Genoa contiene il Benevento.

About Redazione

Leggi anche

JORGE MENDES: “CR7 allo Sporting? Vi svelo quali sono i suoi progetti”

Le parole di Jorge Mendes a Record DICHIARAZIONI – Il procuratore di Cristiano Ronaldo, durante …