RASSEGNA STAMPA, I principali titoli odierni

PRIME PAGINE

TUTTOSPORT – In prima pagina il quotidiano torinese si concentra su uno dei due protagonisti di questo Euro2020: Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. I campioni d’Europa continuano a festeggiare il titolo e preparano una grande stagione bianconera. Le parole poi di Matteo Marani: “Vezzali, non basta fare la passerella a Wembley“.

In taglio basso le parole di Armando Izzo ad Andrea Belotti: “Ti vogliamo bene, resta“. Pressing di squadra sul Gallo, intanto a lasciare Torino. Alle 17, invece, il primo test atletico: sotto lo sguardo attento di Juric. Meïte partirà per il Benfica. Antognoni svela i retroscena dell’addio alla Fiorentina: “Commisso impari cos’è il rispetto“. Infine sponda Milano: il Milan accoglie Giroud e batte per 6-0 il Pro Sesto. L’Inter scopre il talento Satriano. I nerazzurri vincono in rimonta ai rigori contro il Lugano.

CORRIERE DELLO SPORT – Il quotidiano romano lancia la bomba: Mauro Icardi alla Juventus. Possibile? Se Mbappé va al Real, può concretizzarsi lo scambio con CR7.

In taglio alto, lo Spezia con 8 positivi al Covid-19. La squadra ligure è stata isolata e gli allenamenti sospesi.

Di spalla destra, De Laurentiis lavora al rinnovo di Lorenzo Insigne. Per lui contratto a vita con il Napoli, seguendo il modello di Leo Messi.

In taglio basso, l’Inter che vince in rimonta sul Lugano ai calci di rigore: tra i top, il portiere Radu e il giovane talento uruguaiano Satriano. Il Milan vince 6-0 contro il Pro Sesto in scioltezza e Giroud carica la squadra: “Siamo da scudetto“. Infine la Lazio che incassa un corposo 10-0 con doppiette di Caicedo e Luis Alberto.

GAZZETTA DELLO SPORT – La rosa apre in prima pagina con il mercato di Inter e Juventus. Entrambe hanno ricevuto, rispettivamente, il sì di Nandez e Locatelli. Le trattative adesso possono decollare.

In taglio alto le parole di Sacchi: “Pole Allegri. Mou darà spettacolo“. E di Antognoni, dopo il divorzio dalla Fiorentina: “Commisso? Neanche una telefonata“.

Di spalla destra, il ct Roberto Mancini nella sua Jesi in fila dal salumiere: la semplicità di un uomo che l’Europa ci invidia. Sponda rossonera: Brahim Diaz punta la numero dieci, Giroud sfida il tabù della numero 9.

Infine, Simone Inzaghi: buona la prima contro il Lugano. Confermato Di Marco e scopre il talento Satriano.

About Redazione

Leggi anche

MERCATO, Per Pepi più Wolfsburg che Juventus

Ricardo Pepi, talento classe 2003 del Dallas FC, sempre più lontano da un approdo in …