ROSSETTINI: “Ronaldo pensa solo a sé stesso, alla Juve lo avevano messo in conto”

L’intervista all’allenatore dell’Under 17 del Padova a ‘Sportweek’

IL PRIMOLuca Rossettini ha passato una carriera intera in Serie A da calciatore, vestendo varie maglie di squadre di provincia. L’ex difensore è stato il primo in Serie A a dover fronteggiare un totem del calcio mondiale come Cristiano Ronaldo, in quel ChievoJuventus che ha segnato l’esordio del portoghese in Italia. A ricordare quella partita ci ha pensato ‘Sportweek‘ che ha intervistato l’attuale allenatore del Padova Under 17. Ecco le sue parole:

Da solo avrei potuto fare ben poco, Bani mi ha dato una grande mano. Secondo me Ronaldo fu fregato dall’emozione della sua prima in Italia. Non gli abbiamo concesso la profondità, uno scappava indietro e l’altro lo marcava in modo da contrastarlo. Se pensa solo a sé stesso? Palese, la Juve lo aveva messo in conto. E’ una multinazionale, un’azienda che muove milioni di euro e che attira attenzioni planetarie. Da uno così non mi aspetto che faccia un passo indietro per far avanzare gli altri, ma gioca 60 partite l’anno ed è sempre decisivo. Cosa vuoi dirgli?

About Redazione

Leggi anche

BIASIN: “Ho visto ‘All Or Nothing’, a Ronaldo interessa solo se stesso”

Il tweet dell’opinionista EGOISMO – Nonostante le valanghe di gol segnati con la maglia della …