SCONCERTI: “Alla base del dominio Juve c’è la povertà degli altri. Ma i soldi da soli non sono sufficienti”

Il noto giornalista analizza la chiave del successo bianconero nel ciclo di vittorie che dura da 9 anni.

IL COMMENTO – Nell’editoriale del Corriere della Sera Mario Sconcerti presenta il problema dell’eliminazione delle squadre italiane dalle competizioni europee.

Il problema

“Scomparsi dal calcio europeo. I pochi soldi non spiegano il problema. Alla base dei 9 anni di dominio Juve c’è la povertà degli altri che puntano al quarto posto e non a vincere. I soldi sono l’inizio della soluzione, ma da soli non sono sufficienti. In Europa i grandi ricchi sono una quindicina, solo uno-due vincono. Gli altri perdono di conseguenza. Ma senza soldi non si comincia nemmeno. Prima dello sceicco il Paris Saint Germain aveva vinto un solo scudetto. Il City due in cento anni. Il Milan di Berlusconi ha vinto dovunque per venti anni, senza i soldi di Berlusconi deve ancora tornare in Champions”

Le possibili soluzioni

“C’è bisogno del ritorno di Milano al centro del business del calcio. Anche la Juve ha perso da questo impoverimento. E poi bisogna chiedere il conto a Coverciano e bisogna rivedere i settori giovanili: sicuri che i corsi, le materie studiate, i docenti, siano adeguati al tempo che stiamo vivendo e siano adeguati per il futuro?

About Redazione

Leggi anche

JUVENTUS, Lungo stop per Chiesa e McKennie?

Brutta tegola per i bianconeri, che rischiano di perdere due pedine così importanti per diverso …