SCONCERTI: “Caso Suarez simbolo: non si può piegare qualunque ferro con le mani”

La critica dell’opinionista Mario Sconcerti

CRITICA – Un clima tutt’altro che sereno quello vissuto in casa Juventus, visti i risultati che fanno fatica ad arrivare e ultima, per ordine di tempo, la notizia riguardante una frattura dello staff tecnico tra Pirlo e Tudor (vedi qui). A parlare della Juventus ci pensa Mario Sconcerti, che su Calciomercato.com ha espresso le sue considerazioni sul famoso ‘Caso Suarez‘ e sulla Superlega, oltre che puntare il dito contro la dirigenza bianconera. Ecco le sue parole:

Paratici ha detto che se non arriva la Champions Pirlo dovrà andarsene, ma è una cosa che Pirlo avrebbe potuto dire a Paratici stesso. Nove anni di successi hanno portato alla convinzione di avere diversità universali. Non ci si è fermati davanti a niente, come ad esempio il caso Suarez che è un simbolo: denota la mancanza di coscienza di non poter piegare qualunque ferro con le mani. Superlega? Denota una certa lontananza dalla realtà. E’ vero che il calcio sia diventato insostenibile, ma non si può creare un torneo dove gli avversari si scelgono a vicenda e dove non si corre alcun rischio di classifica. Questa assenza dalla realtà deriva dalle certezze di Paratici che punta il dito contro le responsabilità di Pirlo, non assumendosi le proprie.”

About Redazione

Leggi anche

DE SIERVO: “Mi auguro non ci sia alcuna esclusione per la Juve dopo la questione Superlega”

Le dichiarazioni dell’Ad della Lega Serie A L’AUGURIO – In occasione della presentazione della finale …