SCONCERTI: “Juve mai stata completa, ma può riaprire i giochi”

Le parole del giornalista ai microfoni di ‘TMW Radio’

SCONCERTI – Il Covid-19 in Italia sembra mettere in difficoltà tutti e il mondo del calcio non fa eccezione. Tanti i positivi registrati che con ogni probabilità salteranno l’esordio in campo del 2022, come ad esempio Giorgio Chiellini. A parlare dell’attuale situazione e dell’impegno che aspetta i bianconeri, ovvero quello contro il Napoli, ci ha pensato Mario Sconcerti ai microfoni di ‘TMW Radio‘:

Quanto è importante Juve-Napoli? Con squadre così vicine ogni partita è importante. La partita che verrà è importante perché riapre gli scenari di tutti i secondi. Il Napoli è una buona squadra ed è giusto che finisca tra le prime quattro, ma non riesco ad immaginare la formazione che scenderà in campo, a differenza di quella della Juve. Partita tra una squadra che era completa (il Napoli) e una squadra che non lo è mai stata (Juventus). Cosa penso della Supercoppa? Riduttivo il modo in cui sia stato affrontato il problema. Ricordiamoci che i campionati di Serie B e C sono fermi per Covid, gli unici a giocare sono quelli di Serie A. La domanda non dovrebbe essere posta su Juve – Inter e sul perché si gioca, ma sulla Serie A e perché si gioca, a differenza degli altri, se è corretto giocare.

About Redazione

Leggi anche

SCONCERTI: “Juve ora più equilibrata, anche se con dei limiti”

Le parole del giornalista sul momento bianconero DICHIARAZIONI – Intervenuto a TMW Radio, Mario Sconcerti …