SCONCERTI: “La Juve è una squadra che non sa tenere la partita. Superlega? Agnelli è impopolare per questa idea”

Il noto giornalista commenta i temi caldi dell’attualità calcistica.

IL PUNTO – Ai microfoni di TuttomercatoWeb Radio durante il Maracanà Show è intervenuto Mario Sconcerti. Queste le sue dichiarazioni sulla corsa Champions e il progetto della Superlega.

Sull’ultima giornata di campionato

“E’ stata molto favorevole al Milan. Ora ha sei punti sulla quarta e dovrebbe essere discretamente certa di andare in Champions. Per il resto Napoli-Inter è stata una buona partita ma la lentezza del gioco ha favorito qualche spunto individuale. L’Inter ha cercato il pareggio e l’ha ottenuto con facilità. Il Napoli ha fatto una buona partita ma si è accontentata di rimanere in scia alle prime 4. Vedremo dove porterà questa crisi della Juventus. Molti numeri sono da grande squadra ma vengono smentiti da altri numeri. E’ una squadra che non sa tenere la partita

Sulla superlega

“L’Eca dice che è d’accordo con la Uefa per ristrutturare il sistema. Il progetto va avanti, il progetto chiuso è quello con 20 squadre senza retrocessioni e quello non dovrebbe andare in porto. L’Eca è un gruppo di pressione che sta raggiungendo molto risultati, come l’allargamento delle partite in Champions. E’ ancora tutto in gioco. Due sono i problemi. Il primo è di ordine tecnico, Agnelli oggi è uno dei presidenti più impopolari al momento per via di questa idea. Si sta dimenticando un particolare in questo progetto: il calcio non è un fine ma un mezzo. Questo tipo di atteggiamento favorisce la vendita del prodotto della casa madre della Juventus? Il tifoso è rancoroso. E poi dico che la popolarità si fa sulle vittorie e non sui piazzamenti. L’ultima vittoria della Juventus è di 25 anni fa. Ribaltare il calcio, i sentimenti e le tradizioni, per arrivare quinti o ottavi ne vale la pena?”

About Redazione

Leggi anche

SUPERLEGA, la Juve e le due spagnole minacciano la UEFA

La Juventus, insieme a Real e Barcellona, sembrerebbe pronta a fare causa a UEFA e …