TACCHINARDI: “Credevo in Sarri ma sembrava una squadra anarchica”

Le parole dell’ex bianconero su passato e futuro della Juventus.

IL COMMENTO – Intervenuto a TuttomercatoWeb Radio, Alessio Tacchinardi ha ripercorso l’esperienza di Maurizio Sarri sulla panchina bianconera. Queste le sue parole.

Su Sarri

“Io ci credevo, dopo che aveva fatto bene a Napoli e Chelsea. Ci credevo ma poi non è andata bene. Si poteva provare a cambiare, ma sembrava una squadra anarchica, con grandi fuoriclasse ma poco legati. Io pensavo che potesse fare grandi cosi in Champions e invece…Alla fine tanto criticato ma lo Scudetto l’ha portato a casa. Certo, in un gruppo però ci vuole empatia. La sensazione da fuori è che hanno deciso di cambiare per la poca empatia col gruppo”

Su Cristiano Ronaldo

“Se Ronaldo ha le stesse motivazioni e la voglia di essere protagonista con la maglia della Juventus, lo terrei. Non è semplice trovarne uno come lui”

About Redazione

Leggi anche

MERCATO, Rugani sul taccuino di Maurizio Sarri per la Lazio

A riportarlo è ‘Il Tempo’ DA MENTORE AD APPRENDISTA – La carriera di Daniele Rugani …