TARDELLI: “Zaniolo-Juve? E’ ormai un calcio che conosce solo il colore dei soldi. Gli agenti la fanno da padroni”

L’ex calciatore bianconero e della nazionale italiana ha commentato le ultime voci di mercato che vedrebbero la Juventus interessata al talento giallorosso.

IL PUNTO – Dalle colonne de La Stampa, un vulcanico Marco Tardelli ha così inquadrato la questione Zaniolo-Juventus e le differenze tra il calcio dei suoi tempi e quello del giorno d’oggi:

“Riuscirà la Juventus a prendersi Nicolò Zaniolo, idolo giallorosso? Il calcio è cambiato e tutto può succedere. Ma un “Evviva” va al dirigente della Roma Tiago Pinto che senza girarci intorno ha avuto il coraggio di dire la verità. Non si può impedire a un giocatore di abbandonare la maglia che lo ha lanciato. È diventato ormai un calcio senza colore o forse è un calcio che conosce solo il colore dei soldi. La maglia era la pelle, i tifosi erano importanti, la città e l’affetto determinavano la scelta, ma tutto questo è andato sempre più scemando. Gli agenti la fanno da padroni e se anche i guadagni arrivano dagli odiati avversari non ha nessuna importanza. Totti e Maldini non sono più contemplati in questo nuovo calcio. Un calcio che paga quindici milioni di euro ad un agente per un trasferimento. Ma veramente abbiamo il coraggio di presentarci davanti al nostro ministro dell’economia a chiedere aiuti con queste credenziali?”

About Redazione

Leggi anche

VIDEO-SOCIAL, Quella rete di Pablito è il Goal of the day!

Nuovo appuntamento con la rubrica social a cura della Juventus. AMARCORD – Il 22 giugno …