TS, CR7-Juve parlano: Pogba-United no

Le ultime sul futuro del portoghese e del francese che può tornare alla Juve

TORINO – Il futuro di Cristiano Ronaldo continua a rimanere molto in bilico. Il procuratore del fenomeno portoghese, Mendes, spiega Tuttosport, mercoledì ha fatto tappa a Milano. Dove ha intrattenuto una chiacchierata con il nuovo dirigente sportivo bianconero Federico Cherubini. Un colloqui importante, anche se non può in nessun modo rivelarsi decisivo per nessuna direzione. Mendes rimane vigile, con le antenne dirizzate verso ogni orizzonte. Cristiano Ronaldo di certo deciderà cosa fare una volta che sarà finito l’Europeo, con lo United pronto a riportarlo a Manchester. In uno scambio che vedrebbe il numero 7 tornare ai Red Devils e Paul Pogba alla Vecchia Signora. Il francese, prova a rompere il silenzio:

“Mi rimane un anno di contratto, lo sanno tutti. Non ho ancora una proposta concreta per il rinnovo con il Manchester United, non ci siamo seduti ancora con l’allenatore e la dirigenza per discuterne. Ma sono un calciatore del Manchester United. Ora il mio pensiero va a Euro 2020, sono concentrato solo su questo che è il presente. Ho un agente che si occupa di tutto il resto e non ho il numero di Al-Khelaifi”

La Juventus resta vigile su questa situazione. Di certo, da questo eventuale scambio, tutte le parti in gioco avrebbero solo da guadagnarci. Economicamente parlando, i bianconeri si ritroverebbero ad avere un risparmio considerevole. Il polpo Paul guadagna poco meno della metà di CR7. E, usufruirebbe dei benefici fiscali del decreto crescita, abbassando a circa 18 milioni lordi il suo peso sul monte ingaggi, 40 in meno rispetto al portoghese.

About Redazione

Leggi anche

PAGANINI: “Per il momento la Juve ha bloccato Perin. Ronaldo? Se ne parla dopo l’Europeo”

Le parole del giornalista ai microfoni di ‘Radio Bianconera’ MANOVRE – Il mercato della Juventus …

COMMENTA