TUTTOSPORT, I 50 nomi sul tavolo di Max

Un ritorno al passato per rivoluzionare il presente e tornare vincenti in futuro: ecco cosa potrebbe succedere nel calciomercato della Juventus

A LAVORO – A meno di una settimana dal ritorno di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus, i bianconeri sono già con la testa catapultata sul calciomercato. Max, coadiuvato dal nuovo Managing Director Federico Cherubini, dovrebbero incontrarsi nei prossimi giorni per delineare le strategie da mettere in atto per invertire la tendenza e tornare a dominare in Italia ed in Europa. 50 nomi sul taccuino del tecnico livornese tra acquisti e cessioni, scopriamo un po’ le carte in tavola.

PORTIERI – La telenovela Donnarumma è ancora lontana dal suo epilogo. Nedved ha incontrato Raiola a Montecarlo e informerà Cherubini e Allegri del summit. Max sarebbe affascinato all’idea di allenarlo, ma è pur vero che Szczesny gode della sua più profonda stima. Il portiere del Milan arriverà solo nel caso in cui arrivasse un’offerta allettante per il numero 1 bianconero. Perin, di rientro dal prestito, vorrebbe più spazio e probabilmente verrà ceduto (Audero il nome per sostituirlo), mentre Pinsoglio cerca il rinnovo da terzo portiere/uomo spogliatoio.

DIFENSORI CENTRALI – Il rinnovo di Giorgio Chiellini voluto fortemente da Allegri, la permanenza certa al 99,9% di Leonardo Bonucci e Matthijs De Ligt, il ritorno dal prestito al Cagliari di Daniele Rugani e la promozione in pianta stabile di Radu Dragusin in prima squadra: tutto lascia pensare alla cessione di Merih Demiral in nome del bilancio. Il difensore turco piace all’Everton, se arrivasse l’offerta giusta può partire. I nomi per il post-Demiral sono Alessio Romagnoli che potrebbe essere la pedina di scambio per la cessione di Bernardeschi, e Nikola Milenkovic.

TERZINI – La fascia destra potrebbe restare immacolata con le conferme di Danilo e Cuadrado, mentre Alex Sandro potrebbe essere il sacrificato in uno scambio con il Chelsea con Emerson Palmieri. De Sciglio e Luca Pellegrini di ritorno dai prestiti al Lione ed al Genoa. Il primo vorrebbe più spazio ed eventualmente restare in Francia, ma tutto dipende dal Lione.

CENTROCAMPISTIAdrien Rabiot dovrebbe essere confermatissimo, mentre Arthur e Bentancur sarebbero al vaglio degli inquirenti Allegri e Cherubini per valutare un’eventuale opportunità. Piacciono Saul dell’Atletico Madrid (scambio con l’uruguayano), Aouar e la suggestione Pjanic-bis. De Paul e Locatelli sarebbero in cima alla lista, mentre Pogba potrebbe essere il grande colpo in caso di approdo al Manchester United di Cristiano Ronaldo.

ALI – L’unica novità potrebbe essere Kvicha Kvaratskheila, esterno 20enne georgiano del Rubin Kazan. Valutazione 20 milioni di euro, da capire se la Juventus sarà determinata ad affondare il colpo. Kulusevski e Chiesa saranno i pilastri del futuro e sgaseranno sulle corsie per molti anni, almeno secondo i progetti societari.

ATTACCANTI – Tutto ruota attorno al possibile addio di Ronaldo, tranne la conferma di Alvaro Morata ed il rinnovo del prestito dall’Atletico Madrid. Paulo Dybala vuole restare, ma il suo contratto scadrà il prossimo anno e urge trovare una soluzione tempestiva. Milik sarebbe un affare low cost che garberebbe non poco al bilancio bianconero, mentre Kaio Jorge sarebbe un prospetto dal promettente avvenire. Depay è svincolato e potrebbe essere uno dei parametri zero più appetibili d’Europa, Kean gradirebbe un ritorno in Italia e Malen può rappresentare un’opzione. In caso di partenza di CR7 il nome in auge è quello di Mauro Icardi (scambio con il PSG), ma piace anche Dusan Vlahovic.

About Redazione

Leggi anche

MERCATO, Low consiglia un calciatore alla Juve: “Ci sta dando una grossa mano con le sue qualità”

Dopo la vittoria sul Portogallo, il Ct della Germania ha parlato in Conferenza Stampa. NAZIONALI …