TUTTOSPORT, Il ritorno che piace

Il nome caldo è sempre lo stesso. Sarà che Fernando Llorente ha già ricoperto il ruolo di vice Morata e vice Kane. Sarà che accetterebbe senza troppe storie la panchina. Sarà che è un’operazione fattibile in termini di bilancio. Ma l’attaccante spagnolo appare sempre più vicino a Torino.

ATTACCO- Con CR7 e AM9 in rosa, Andrea Pirlo non ha di certo bisogno di un bomber o di un titolare inamovibile. Tuttavia, il ruolo di quarta punta si rivela di fondamentale importanza in una stagione dove si giocherà molto a distanza di pochi giorni. Le rotazioni faranno la differenza. Ragion per cui è necessario ingaggiare un attaccante affidabile che possa completare il reparto di una squadra impegnata in tre competizioni.

LLORENTE- Fernando Llorente ha 35 anni ed è finito ai margini del Napoli di Gattuso con soli 19 minuti giocati nell’ultima gara con il Torino. L’attaccante è rimasto legato ai colori bianconeri e si è ricavato uno spazio nel cuore dei tifosi che lo associano ad una grande Juventus del recente passato. La sua fisicità andrebbe ad aggiungere la caratteristica mancante dell’attacco bianconero e fornirebbe al tecnico nuove soluzioni tattiche. L’ostacolo alla trattativa restano le condizioni che detterà De Laurentis per liberarlo.

About Redazione

Leggi anche

MERCATO, Tre sacrificabili in estate per alleggerire il monte ingaggi

Le possibili cessioni bianconere nella prossima finestra di mercato I NOMI – In caso di …