TUTTOSPORT, Kulusevski e distrazione

Il debutto della Juventus nella nuova edizione della Coppa Italia è di quelli pazzi. Andrea Pirlo schiera una formazione rimaneggiata con tanti interpreti pescati nell’Under 23. Sarà proprio uno di questi a risolvere la gara ai tempi supplementari.

LA GARA- Kulusevski disputa un primo tempo sontuoso e sblocca la gara dopo 90 secondi. Poi serve a Morata l’assist per il raddoppio. Il 2-0 maturato lascerebbe presagire una comoda vittoria della squadra di casa. Ma così non è. La Juve è distratta. Stacca la spina, commette errori in fase di impostazione e nelle chiusure difensive. Ne approfitta il Genoa che trova il gol con il neo acquisto bianconero Rovella. Il secondo tempo disputato dai bianconeri è la brutta copia del primo. I bianconeri concedono molto spazio agli avversari che ne approfittano con Pjaca che centra una traversa e Melegoni che pesca dal cilindro la magia da fuori area per il 2-2. Nel finale entra anche Ronaldo ma i tempi regolamentari si chiudono in parità. Ai bianconeri servono gli ulteriori trenta minuti dei supplementari per avere ragione di un Genoa che Ballardini ha portato ad esprimersi con consapevolezza e determinazione. Il gol lo trova il giovane Rafia che risolve una mischia in area dopo un rimpallo. Pirlo avrebbe volentieri risparmiato le fatiche di Coppa Italia. Ora testa all’Inter.

About Redazione

Leggi anche

KULUSEVSKI: “Sto imparando tanto da Allegri, ora sotto con lo scudetto”

Le parole dello svedese nel post gara del trofeo Berlusconi KULUSEVSKI – La Juventus sperimentale …