UEFA: “Proteggiamo il calcio da un clan egoista. Noi siamo l’Europa, loro no”

Arriva la pesante risposta dal congresso di Montreux

ACCUSA – Il 45° Congresso Ordinario UEFA svolto a Montreux ha deciso, assieme alle 55 federazioni partecipanti, di approvare all’unanimità un testo che di fatto condanna la SuperLeague. Di seguito il testo completo:

Le 55 federazioni membri e partecipanti al Congresso UEFA condannano la dichiarazione di una cosiddetta Super League. Il Congresso UEFA è fermamente convinto che la Super League chiusa vada contro il concetto stesso di ciò che deve essere europeo: unito, aperto, solidale e basato sui valori sportivi. La UEFA e le sue federazioni affiliate credono in un modello veramente europeo fondato su competizioni aperte, solidarietà e ridistribuzione per garantire la sostenibilità e lo sviluppo del gioco a beneficio di tutti e la promozione dei valori europei e dei risultati sociali.
I club cospiratori non sono ovviamente riusciti a capire che il loro status oggi non è stato raggiunto da soli, ma piuttosto facendo parte di un sistema europeo dinamico in cui i club grandi, medi e piccoli hanno tutti contribuito ai successi e alle sconfitte di tutti. È un affronto ai valori europei e al merito sportivo per loro presumere di avere il diritto di separarsi e rivendicare l’eredità che tutti hanno costruito.
La UEFA, le sue federazioni affiliate e tutti coloro che amano il calcio sono saldi e resisteranno e combatteranno con forza contro questa mossa dei proprietari di questi club e dei loro sostenitori nella massima misura possibile. Sappiamo moralmente qual è la posta in gioco e proteggeremo il calcio da un clan egoista a cui non importa nulla del gioco. Siamo il calcio europeo. Loro no.”

About Redazione

Leggi anche

SUPERLEGA, Kahn: “Il progetto è fallito”

Le parole del nuovo AD del Bayern Monaco sul progetto che vede tra i promotori …