DYBALA sul suo passato: “Mi sono sempre ispirato a mio padre. Vi spiego cosa significa il mio soprannome…”

Paulo Dybala si mette a nudo durante una lunga intervista al magazine di moda L’Officiel. La ‘Joya’ parla del suo passato e spiega il significato di questo suo soprannome.

DICHIARAZIONI Paulo Dybala, nel corso di un’intervista rilasciata al magazine di moda L’Officiel, ha voluto raccontare il suo passato, da quando ha iniziato a dare i primi calci ad un pallone sui campetti della sua Argentina al suo arrivo in Italia con la maglia del Palermo e, infine, l’approdo alla Juventus. Inoltre, ha voluto anche spiegare quale significato si nasconde dietro all’ormai celebre soprannome. Queste le parole dell’attaccante della Juventus riportate da Tuttosport:

“Essere un giocatore è sempre stato il mio sogno sin da quando ero bambino: ho iniziato sui campi di calcio in Argentina e non ho mai smesso. Non c’è un momento preciso perché anche mia mamma mi dice sempre che giocare a calcio era una cosa che facevo da quando ero molto giovane.

Sul soprannome ‘La Joya’:

“Significa gioiello. Mi è stato dato per la prima volta in Argentina a Laguna Larga da un giornalista che mi ha visto giocare nell’Instituto, la mia squadra. È un soprannome che mi piace. Inoltre posso aggiungere che in Italia la parola suona proprio come gioia, felicità, ma in realtà significa gioiello. Poi a Palermo mi hanno anche assegnato il soprannome “Picciriddu”, che significa ragazzino”. 

About Redazione

Leggi anche

JUVE-ATALANTA, Formazioni ufficiali: Dybala guida l’attacco. De Ligt contro Zapata

L’undici titolare scelto da Allegri e Gasperini. FORMAZIONE JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, …

COMMENTA