FOCUS, Il riscatto di Tek

Wojciech Szczesny è stato uno dei tanti protagonisti della clamorosa vittoria ottenuta dalla Juventus nel match di domenica contro la Roma. Il suo riflesso vincente sul rigore parato a Lorenzo Pellegrini ha permesso alla sua squadra di ottenere tre punti importantissimi. Inoltre, il guizzo dell’Olimpico ha mandato un chiaro e deciso segnale a chi, soprattutto dopo un negativo inizio di stagione, lo avrebbe accompagnato volentieri ai cancelli della Continassa.

DECLINO – Per Wojciech Szczesny gli ultimi mesi in bianconero sono stati molti travagliati. Diversi errori hanno messo in discussione la sua posizione all’interno del club bianconero. Un’escalation negativa che trova origine nella passata stagione, quella con Andre Pirlo sulla panchina juventina. Per l’estremo difensore polacco, infatti, il primo grande errore – in comproprietà con Bentancur – arriva nel match di Champions League contro il Porto: Szczesny appoggia un pericoloso pallone dentro l’area al centrocampista uruguaiano che, pressato dall’avversario, restituisce la patata bollente al polacco offrendo a Taremi un prezioso assist. La parabola discendente dell’estremo difensore di Varsavia continua nella sfida contro il Torino (la ventinovesima dello scorso campionato di Serie A): il match termina 2 a 2, ma entrambe le reti dei granata sono propiziate da interventi imprecisi di Szczesny. L’estremo difensore della Juventus, dopo aver giocato un pessimo Europeo con la propria Nazionale, inizia la stagione 2021-2022 sulla falsa riga di quella appena conclusa. I primi gravi errori arrivano alla prima giornata di campionato nel match contro l’Udinese: prima causa ingenuamente il rigore che permette ai friulani di accorciare le distanze, poi commette una vera e propria frittata andando a regalare a Deulofeu il pallone del pareggio. Contro il Napoli – nella terza giornata di campionato – è ancora lui a commettere una leggerezza non andando a bloccare un lento e prevedibile tiro a giro di Insigne: la palla scivola dai guantoni del polacco e Politano ne approfitta mettendo a segno la rete del momentaneo 1 a 1.

RISALITA – Nell’ambiente Juve iniziano a circolare voci su un possibile addio di ‘Tek’. Gli errori del portiere polacco iniziano a pesare e molti tifosi invocano un cambio tra i pali. Tuttavia, anche grazie alla continua a rinnovata fiducia del suo allenatore Massimiliano Allegri e di tutta la dirigenza bianconera, Szczesny torna lentamente a brillare. Decisive alcune sue parate nel match d’andata del girone di Champions League contro il Chelsea e nel Derby della Mole contro il Torino dello scorso ottobre. I quattro ‘clean sheet’ consecutivi contro Chelsea, Torino, Roma, e Zenit portano anche la sua firma. In particolare, l’1 a 0 ottenuto dalla Juventus contro la Roma è frutto di una prodezza dell’estremo difensore polacco che riesce ad ipnotizzare uno specialista dei tiri dagli undici metri come Jordan Veretout, negando alla squadra di Mourinho la gioia del pareggio. Con l’inizio del nuovo il club giallorosso torna a far parte del destino di Szczesny. L’ex Arsenal, infatti, compie un nuovo grande intervento sul finale della rocambolesca sfida con la Roma di domenica pomeriggio: Lorenzo Pellegrini ha l’occasione di portare la sua squadra sul 4 a 4, ma l’istinto e la rapidità del portiere della Juventus vincono sulla classe e la qualità del centrocampista romano. Il periodo buio è ormai alle spalle. ‘Tek’ si è preso la sua rivincita.

About Riccardo Mancini

Leggi anche

MERCATO, Ndombele: il PSG ostacola la Juve. Avviati i contatti con Paratici

Il Psg ha avviato i contatti con il Tottenham per il centrocampista. La Juve rischia …

COMMENTA