PLUSVALENZE, Liguori: “Non siamo mai andati al Lille. Ci siamo bruciati per le plusvalenze del Napoli”

Il giovane attaccante ex Napoli ha parlato della trattativa che lo ha coinvolto insieme ad altri due calciatori per l’arrivo di Osihmen.

PLUSVALENZE – Intervistato da La Repubblica, Luigi Liguori ha rivelato i retroscena dietro all’operazione Osihmen. Di seguito le sue parole.

Come iniziò la vicenda?

“A giugno mi chiamò il Napoli e mi disse: vieni a Castel Volturno, dobbiamo parlare. Siamo andati io e il mio procuratore, la società ci ha offerto due opzioni: potevo rinnovare per un anno e restare, o accettare di andare al Lille e firmare per tre anni, entrando nell’operazione Osimhen. Voi che avreste fatto? Ne ho parlato con il mio agente e ho accettato. Il 30 giugno abbiamo firmato con il Lille”

La realtà dei fatti

“Non siamo mai andati a Lille. Nemmeno per firmare. Hanno mandato i contratti a Napoli e che una volta terminato il prestito in C: “Non volevamo più andare in Francia, allora ci hanno proposto una buonuscita”

L’operazione

“Loro non è che ti dicono che volevano fare plusvalenza. Ci hanno detto solo: il Lille vuole tre giovani e noi abbiamo pensato a voi. Poi col passare delle settimane abbiamo scoperto tutto, ma ormai eravamo coinvolti, non potevamo più fare nulla. Noi avevamo tre anni di contratto. Ci siamo bruciati per “colpa” del Napoli”

About Redazione

Leggi anche

LOZANO snobba l’Inter: “Lo scudetto lo vince il Napoli. Siamo più forti”

L’attaccante del Napoli è stato intervistato dal Corriere della Sera. CORSA AL TITOLO – La …