POSTPARTITA, Bernardeschi: “Era importante fare gol e non subirne. Indagine? Sembra una follia ma siamo tranquilli”

Tre punti che danno ossigeno ai bianconeri, Lo sa bene uno dei protagonisti del match che ha parlato dopo la partita.

SALERNO – Ai microfoni di Dazn è intervenuto Federico Bernardeschi che ha rilasciato delle dichiarazioni al termine della gara con la Salernitana.

Sulla prestazione

“Sono contento perché questa sera era fondamentale vincere e giocare da Juve, fare gol e soprattutto non subirne. Stasera abbiamo fatto molto bene”

Giocare più da interno

“Mi trovo bene, mi piace entrare dentro da mezzala o trequarti. Mi piace anche a sinistra, pure se a destra posso rientrare. Ma lì mi trovo meglio, ho più possibilità di fraseggiare e scambiare coi compagni. Posso svariare, l’importante è non essere sempre larghi”

Sulle parole di Allegri

“Credo che nella vita ci siano due momenti, il momento di ricevere e quello di dare. Ora dobbiamo dare a società e tifosi, a partire da stasera. Sappiamo che il momento è delicato, il presidente ci ha fatto un discorso e siamo sereni. Oggi è partita una rincorsa fatta di orgoglio ed è importante per noi fare questo”

Sull’indagine

“Sembra una follia ma siamo tranquilli, pensiamo solo al campo, siamo giocatori. Al resto ci pensano dirigenti e presidente. Noi siamo pagati per andare in campo”

About Redazione

Leggi anche

JUVENTUS, Bernardeschi torna in gruppo: Allegri può sorridere in vista del Milan

Il centrocampista è tornato ad allenarsi regolarmente con i compagni. ALLENAMENTO – Per Max Allegri …