ANNO NUOVO… NON “ATTACCO”

L’anno nuovo parte col “botto”, vista la settimana che apre il 2022 della Juventus targata Allegri. Per la Befana il Napoli e domenica la Roma, un tour de force tutt’altro che invidiabile che potrebbe creare più di un grattacapo ad Allegri… specie in attacco!

Un nuovo anno che non è iniziato proprio con il piede migliore, per la verità sotto molti aspetti non c’è da sorridere… Dal mercato si sentono solo voci di un Alvaro Morata sempre più vicino al Barcellona e poche su un certo Dusan Vlahovic in arrivo da Firenze, tutto ciò unito all’emergenza classifica e infermeria, con una Juventus bisogna di fare punti quanto di recuperare uomini a disposizione. La strada non si preannuncia in discesa, il primo match del 2022 per l’Epifania è proprio contro il Napoli, a 3 giorni dalla gara dell’Olimpico contro la Roma.

Cosa avverrà con il Napoli non è ancora dato saperlo ma la buona notizia potrebbe essere Dybala, in campo con i compagni per tutto l’allenamento di ieri. Una nota positiva (per davvero!) dopo le positività al COVID 19 di Pinsoglio, Arthur e Chiellini, mentre restano ancora da definire le condizioni di Pellegrini e Kaio Jorge, out a seguito di una sindrome influenzale.

Scelte obbligate per certi versi, come in difesa, dove Alex Sandro agirà sulla fascia sinistra, all’opposto di De Sciglio che dovrebbe consentire a Cuadrado di giocare più alto. Bonucci e De Ligt saranno il muro centrale, da valutare invece chi giocherà a centrocampo, con Bernardeschi che potrebbe rubare spazio a Locatelli, McKennie e Rabiot, oppure in attacco, dove Allegri ha ora come ora il problema più grande da risolvere.

Dopo un anno finito a piangere l’assenza di goal, si inizia l’avvenire con l’assenza quasi totale del parco attaccanti… difficile crederci ma giusto pensarci, che a questo punto sia necessario inventare qualcosa di nuovo… al non “attacco”!

About Gianmarco Fusi

Leggi anche

RAVANELLI promuove Vlahovic: “Dà tante soluzioni ad Allegri. E’ un centravanti che può fare tutto”

L’ex attaccante bianconero ha commentato l’operazione che ha portato il “collega” a vestire la maglia …