CASO DAZN, Aggiornamento: i vertici della piattaforma streaming convocati dal governo

Il caso DAZN finisce nelle stanze del Ministero per lo Sviluppo Economico. I vertici della piattaforma accolgono l’invito del governo.

IL CASO – Dopo aver annunciato che, a partire dal mese prossimo, verranno bloccate tutte le possibilità di vedere contemporaneamente, da uno stesso abbonamento, un medesimo contenuto, i vertici di DAZN, stando a quanto dichiarato da Tuttosport, sono stati convocati dal Ministro Giancarlo Giorgetti, insieme al sottosegretario Anna Ascani, con l’obiettivo di fare chiaraezza. Pronta la risposta della piattaforma streaming che si è detta “disponibile alla collaborazione e al confronto con le autorità e le istituzioni. Per questo motivo, si legge sempre sul quotidiano torinese, è stato “prontamente accolto l’invito da parte del ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, e del sottosegretario Anna Ascani, a un confronto da svolgersi all’inizio della prossima settimana

About Redazione

Leggi anche

SZCZESNY: “Quando sbagli, la cosa peggiore che può capitarti è che il mister ti metta in panchina”

Intervistato da DAZN, il portiere bianconero parla del suo inizio di stagione complicato e della …