SUPERCOPPA, Allegri: “Qualsiasi risultato non intaccherà il nostro percorso”

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della finale di Supercoppa.

DICHIARAZIONI Massimiliano Allegri ha presentato il match di Supercoppa di domani sera contro l’Inter. Di seguito le parole del tecnico bianconero rilasciate nel corso della Conferenza stampa di vigilia:

Sulle scelte di formazione per la sfida di domani di Supercoppa:

“Per domani non ho tutte le idee chiare. Devo vedere oggi chi può essere in grado di recuperare. Danilo lo avremo forse a disposizione dalla prossima settimana. Domani gioca Perin in porta, perché Szczesny essendosi vaccinato ieri non ha ancora il green pass e quindi non può presentarsi allo stadio. Devo valutare la condizione di Dybala che a Roma ha giocato tanti minuti non preventivati”

Su Rugani:

“Una cosa che mi è risultata stonata è il giudizio su Rugani che, secondo me, è stato il migliore insieme a Tek contro la Roma. Ci sono rimasto un po’ male, perché Rugani è un ragazzo che è maturato molto e che nei movimenti difensivi è tra i più bravi”

Sulla sfida di domani e sull’Inter:

“Domani è una partita a sé. Una sfida contro la squadra più forte del campionato, che sta vivendo uno splendido periodo di forma. In ogni caso, qualsiasi risultato arrivi per noi domani sera non intaccherà il nostro percorso. Dobbiamo giocarcela con entusiasmo e intelligenza. Poi da giovedì torniamo a pensare al campionato”

Su Chiesa:

“Ho parlato con Chiesa. Mi dispiace per lui in primis. E’ stato un brutto infortunio. Purtroppo, sono cose che capitano. Pe ovviare a questa mancanza dovremo fare tutti qualcosa in più”

Il mercato:

“La rosa è questa e rimaniamo cosi, poi vediamo l’evolversi della situazione. Se ci sarà necessità alzeremo anche Cuadrado sulla fascia destra”

Sulla coppia difensiva che giocherà domani:

“Bonucci non è in condizione di giocare una partita intera, ma sarà utile a partita in corso. Sulla coppia difensiva ancora non lo so. De Winter verrà con noi”

Su Marotta:

“Ho mantenuto sempre buoni rapporti con tutti. L’aspetto lavorativo è importante, ma quello umano ancora di più. Io resto legato a tutti quelli con il quale ho lavorato”.

Sul tipo di partita da fare domani:

“La fretta ti porta a sbagliare, e noi dobbiamo migliorare su questo. Per questo motivo dobbiamo fare domani una partita tecnica e difendere bene, perché sono bravi nella zona offensiva”.

Sul ritorno alla Juve:

“Il giudizio sulla partita di domani non cambia il nostro percorso. Dobbiamo costantemente analizzare le cose che vanno bene e che vanno male. Siamo una squadra giovane, con ragazzi in panchina che hanno poca esperienza. Sono contento delle scelte che ho fatto, consapevole che ci vuole tempo per tornare a vincere. In goni caso, per vincere dobbiamo ottenere successi, passando anche per le sconfitte e per le vittorie rocambolesche come quella di domenica”.

About Redazione

Leggi anche

ALLEGRI: “Un solo centrale a disposizione. Ci saranno rotazioni”

Le parole del mister a ‘JTV’ INTERVISTA – Massimiliano Allegri ha scelto di non presenziare …

COMMENTA