EX JUVE, Giovinco su Insigne: “Toronto? Sparirebbe dai radar, anche della Nazionale”

Le parole dell’ex giocatore della Juventus.

DICHIARAZIONI Sebastian Giovinco, ex giocatore della Juventus, attaccante del Toronto FC dal 2015 al 2019 e attualmente svincolato, nel corso di un’intervista rilasciata alle colonne de Il Corriere dello Sport, ha detto la sua sull’eventuale approdo di Insigne nella sua ex squadra canadese. Di seguito le parole della “Formica Atomica”:

“Qui in Canada sono proprio sicuri che l’affare tra Torono e Napoli sia cosa fatta. Aspettano Insigne per marzo. Ma a me sembra strano. Perché è il capitano del Napoli e non penso che molli una squadra in lotta per lo scudetto così, su due piedi. In ogni caso, per Lorenzo venire qui può essere un bene o un male, dipende da che cosa chiedi alla vita. Personalmente io mi sono trovato bene a livello umano e ho trovato una città in cui la vita è facile. A livello professionale devi mettere in conto di sparire dai radar. Ho perso la Nazionale, ho perso visibilità. Se si è disposti a rinunciare a queste cose, si tratta di un’esperienza che consiglio a tutti. Questione di cultura. Il calcio non è visto come uno degli sport principali. Adesso cercano di promuoverlo perché nel 2026 Canada, Stati Uniti e Messico ospiteranno il Mondiale. Quando c’eravamo io, Gerrard, David Villa, Kakà era un bel campionato con gente di un certo calibro. In seguito il livello e l’interesse sono scesi. Meno visibilità e più vivibilità. Una città bellissima in un Paese bellissimo, su questo non c’è dubbio. Una vasta comunità italiana. La tranquillità di andarsene dove si vuole insieme alla propria famiglia senza essere importunato”.

About Redazione

Leggi anche

PRIMO BILANCIO MENSILE: LA JUVE ESCE INDENNE DALL’INFERNO DI GENNAIO, MA SI POTEVA OSARE DI PIÙ

Una sosta ‘toccasana’ per la Juventus che in 17 giorni ha dovuto disputare ben 6 …