INCHIESTA JUVE, Due indagati si avvalgono della facoltà di non rispondere

Si tratta dei primi indagati sentiti dalla Procura di Torino

INDAGINE – Gli ex manager bianconeri Marco Re e Stefano Bertola, due dei sei indagati nell’ambito dell’inchiesta Prisma sulle plusvalenze bianconere, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. La decisione è stata spiegata dal legale, l’avvocato Luigi Chiappero. Ecco le sue parole, riprese da La Gazzetta dello Sport:

Le questioni in discussione sono essenzialmente di carattere tecnico e necessitano di una riflessione

About Redazione

Leggi anche

PREPARTITA, Arrivabene: “Oggi partita importante. Indagine? Pretendiamo rispetto”

Le parole dell’ad bianconero a pochi minuti dall’inizio della sfida contro il Malmoe DICHIARAZIONI – …