PAGELLE MBN, Morata bomber da trasferta. Rabiot a fasi alterne

SZCZENSY 6,5: Nel primo tempo viene timidamente impegnato solamente da un debole colpo di testa di Arnautovic e un tiro da fuori area di Svanberg. Nella ripresa è reattivo sul tiro ravvicinato di Dominguez. REATTIVO

CUADRADO 6,5: Nel primo tempo soffre alcune folate di Hickey e la costante pressione di Svanberg, ma a venti minuti dalla fine mette a segno un altro dei suoi gol. Uno splendido tiro da fuori area che, dopo una leggerissima deviazione, si infila sotto all’incrocio dei pali. Un gol, potremmo dire, alla Cuadrado. BOMBARDIERE.

BONUCCI 6,5: Nel primo tempo gioca all’ombra del suo compagno di difesa, facendo valere la sua esperienza. Nel secondo tempo compie una splendida chiusura in scivolata su Barrow, evitando che l’attaccante calciasse in porta da buonissima posizione. SAGGIO.

DE LIGT 7: Un vero e proprio muro. Prova di estrema potenza e grinta. Resta francobollato ad Arnautovic per tutti i novanta minuti e si fa trovare pronto in ogni intervento difensivo. MURAGLIA.

PELLEGRINI 6: Terza gara consecutiva da titolare e prestazione leggermente al di sotto di quella di Venezia, avendo partecipato un po’ meno alla manovra d’attacco della sua squadra. Esce per un problema al polpaccio a mezz’ora dal termine. VOLENTEROSO. Dal 60’ ALEX SANDRO 6: Entra in campo concentrato e volenteroso. Si preoccupa della fase difensiva e lo fa molto bene. ESPERTO.

ARTHUR 6,5: Partita giocata a uno o due tocchi e manovra juventina che, con il brasiliano in campo, assume ritmi molto più spediti rispetto al recente passato. Mette ordine e qualità. GEOMETRA. Dal 60’ LOCATELLI 6.

MCKENNIE 6: Non il solito strappa palloni tutto grinta e qualità. L’americano soffre un po’ la pressione del centrocampo bolognese e, innervosito, prende anche un ingenuo cartellino giallo. Decisivo e fortunato il suo decisivo intervento in chiusura sul pericoloso tiro di Svanberg. NERVOSO. Dal 71’ BENTANCUR 6.

RABIOT 5,5: Nella prima mezz’ora del match perde due pericolosi palloni a metà campo, concedendo al Bologna la possibilità di rendersi pericoloso. Prova a farsi notare mettendo in campo corsa e grinta, ma attorno a lui volteggiano ancora i fantasmi di questa deludente prima parte di stagione. IN BILICO.

BERNARDESCHI 6,5: Ennesima prova di spessore e qualità. Ennesima partita al servizio dei compagni. Ennesimo assist vincente. Nel secondo tempo, con un bel tiro da fuori area, va vicinissimo al gol. Il rinnovo tarda ad arrivare, ma l’ala bianconera si sta caricando sulle spalle la sua Juve. ASSISTMAN

MORATA 7: Il bomber da trasferta mette ancora la sua firma. Movimento perfetto, conclusione potente e terzo gol consecutivo in campionato lontano dall’Allianz Stadium. Oltre alla rete realizzata, corre e strappa, provocando più di una difficoltà alla retroguardia avversaria. GLACIALE. Dal 84’ KAIO JORGE S.V.

KEAN 5,5: Vince il ballottaggio con Kaio Jorge e scende in campo con un ottimo atteggiamento. Ancora a secco di gol, ma prova di grande sacrificio. VOLENTEROSO. Dal 71’ KULUSEVSKI 6,5: A pochi secondi dal triplice fischio finale, va vicinissimo al gol del 3 a 0 con un velenoso tiro a giro. PRESENTE.

ALLEGRI 6,5: Schiera la migliore formazione a sua disposizione. Ottima la scelta di rilanciare dal primo munito Arthur e di schierare Bernardeschi in posizione di appoggio ai movimenti di Alvaro Morata. Potrebbe dare qualche minuto in più a Kaio Jorge. ALLEGRATA A META’

About Riccardo Mancini

Leggi anche

MERCATO, Con Vlahovic a gennaio Morata subito al Barcellona

A riportarlo è la ‘Gazzetta dello Sport’ DOMINO – Le ultime voci di mercato hanno …