POSTPARTITA, Bonucci: “Primo posto festeggiato con i tifosi. Da domani testa al Venezia”

Le parole del difensore bianconero nel postpartita di Juventus-Malmoe.

DICHIARAZIONI Leonardo Bonucci, intervenuto nel corso della conferenza stampa al termine del match di Champions League tra Juventus e Malmoe, ha analizzato la vittoria otetnuta dai bianconeri e comentato il primo posto del girone ai danni del Chelsea:

Sul primo posto:

«Questo primo posto lo abbiamo festeggiato insieme ai tifosi. La notizia è arrivata mentre stavamo andando a salutarli. Sapevamo che dovevamo fare la nostra partita, pensare a vincere e poi attendere le notizie che provenivano dalla Russia.Il 4 a 0 subito dal Chelsea è stato un brutto passo falso. Dopo quella pesante sconfitta abbiamo capito qualcosa in più. Adessio ci godiamo questo primo posto e domani pensiamo alla difficile sfida di sabato contro il Venezia”.

Su De Winter:

“Ha fatto una gara ordinata e con personalità, si era già messo in mostra a Londra contro il Chelsea. Il ragazzo ha personalità, non ha paura e per la carriera che farà sarà un vantaggio. Deve restare umile, ha enormi margini di miglioramento. Lo aspetta una carriera rosea se resterà coi piedi per terra”.

Sulla partita e il sorteggio:

“Dopo un primo tempo fatto bene, siamo crollati nella ripresa. Tuttavia, speravamo di poter arrivare primi, ma sapevamo che oggi avremmo dovuto pensare prima a fare la nostra partita. Sicuramente potevamo vincere con un margine più largo. Ora vedremo quello che capiterà al sorteggio, negli ultimi anni abbiamo zoppicato contro squadre meno forti agli ottavi. Ogni gara sarà da giocare e servirà arrivarci nella migliore delle condizioni. In Champions League abbiamo fatto un percorso netto, vincendo in casa contro il Chelsea. Quella vittoria ha aumentato la nostra autostima. In ogni percorso serve reagire e dopo la batosta di Londra lo abbiamo fatto, ma siamo solo all’inizio. Per quanto riguarda il proseguo della competizione, sarebbe da ipocriti dire che Bayern, Chelsea, Real e Liverpool non abbiano qualcosa in più rispetto a noi. A conferma di ciò ci sono i numeri. Quando arriveranno gli ottavi dovremo arrivarci con la forma fisica e mentale migliore possibile per poter andare avanti. L’obiettivo minimo è quello di arrivare tra le prime otto d’Europa. Qualsiasi squadra dovesse capitarci, che sia Barcellona, Psg, o Atletico Madrid, dovremo arrivare agli ottavi nella migliore condizione”.

Sul Venezia:

“Sarà difficile. Quando giochi in questi stadi così piccoli contro squadre agguerrite serve calarsi bene nella partita con umiltà e voglia di correre. Ma sono fiducioso. Con queste tre gare possiamo avvicinarci ai primi tre posti”.

Sul record di presenze:

“Aver superato Boniperti è un’emozione difficile da spiegare. Boniperti è la storia della Juventus. E’ la Juventus. E’ bello sicuramente, ho lavorato tanto e spero di continuare a farlo, a mettere presenze qui. Era il mio sogno da bambino, mi auguro che in questi ultimi anni possa arrivare a tante presenze”.

About Redazione

Leggi anche

POSTPARTITA, Tufano: “La Juve si è dimostrata superiore. Ci abbiamo provato”

Le parole dell’allenatore della Sampdoria. DICHIARAZIONI – Felice Tufano, allenatore ad interim della Sampdoria, intervenuto …