BONIPERTI, Dal trio magico all’epopea del Trap: vita da fuoriclasse

Con Sivori e Charles vinse lo scudetto della stella, da presidente la Coppa dei Campioni

TORINO – Ci saluta una grande icona del calcio italiano. Una figura che durante il corso della propria vita, è diventata un tutt’uno con la Juventus. Nella giornata di ieri si è spento Giampiero Boniperti, un uomo che ha saputo fare propri i valori della Vecchia Signora. Nel 1958, da giocatore vinse lo scudetto della stella. Facendo parte di quello che è passato alla storia come il magico trio. Insieme a Charles e Sivori, impossibile fermarli. Uno spettacolo vederli giocare. Nel 1977, da dirigente, assistette alla conquista del primo titolo europeo della Juventus. I bianconeri, guidati da Trapattoni, vinsero la finale contro l’Atletic Bilbao. Nello stesso anno, strapparono il tricolore dal petto del Torino, al termine di un campionato al cardiopalma. Tanti trionfi, l’ultimo da dirigente fu la Coppa Uefa del 1993, targata Roberto Baggio. Prima del definitivo addio alla società, Boniperti piazzò l’ultima grande giocata: l’acquisto di Del Piero. Tracciando così la strada per altri trionfi. Perchè vincere non è importante ma è l’unica cosa che conta.

About Redazione

Leggi anche

GAZZETTA, Il grande incrocio

Il triangolo di mercato che potrebbe finalmente portare Manuel Locatelli in bianconero TRIANGOLO – Il …