CARLO NESTI: “Le critiche a Pirlo sono generiche. Con il Milan la Juve ha perso per due questioni tattiche. Una riguarda Cuadrado”

Il giornalista commenta la disfatta dei bianconeri con il Milan.

TORINOCarlo Nesti analizza cause e concause della sconfitta casalinga della Juventus nell’ultimo turno di campionato. Lo fa con grande lucidità ai microfoni di TuttomercatoWeb:

“A volte, le critiche nei riguardi di Pirlo sono generiche, e vertono sul modo di giocare della Juventus. Questa volta, contro il Milan, è il caso di isolare un paio di aspetti tattici sfavorevoli. Sulla fascia destra, è parso inadeguato lo schieramento di Cuadrado basso, e McKennie alto. Cuadrado si è trovato assorbito dalla marcatura di Calhanoglu, ruolo più adatto a Danilo. Così, ha dovuto lasciare le percussioni offensive a McKennie. Quest’ultimo è stato frequentemente asfaltato da Hernandez, autentico dominatore del settore. In mezzo al campo, invece, l’avvicendamento di Bentancur ha privato il reparto dell’unico incontrista disponibile, consegnando di fatto la leadership a Bennacer e Kessie. In una squadra già spregiudicata, con in avanti McKennie, Morata, Ronaldo e Chiesa, Kulusevski ha aumentato lo sbilanciamento del complesso. Risultato: squilibrio assoluto”

About Redazione

Leggi anche

PIRLO, Contatti da un club di A. La sua risposta

L’ex tecnico della Juventus si muove per cercare una nuova panchina. SERIE A – Come …