CONFERENZA STAMPA, Allegri: “Bonucci non sarà convocato. Milik? Magari domani gioca dall’inizio”

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della sfida col Sassuolo.

DICHIARAZIONI – Massimiliano Allegri ha parlato così nel corso della conferenza stampa alla vigilia della delicata sfida di campionato con la Roma:

Sulla partita con la Roma:

“Domani è il primo scontro diretto contro una Roma che sta facendo molto bene. Sta continuando sul trend dell’anno scorso. Mourinho sta facendo un grande lavoro e sarà un piacere rivederlo. Sarà una sfida tosta ed equilibrata”

Sulla partita con la Sampdoria:

“Abbiamo fatto una brutta partita. La cosa di cui mi sono arrabbiato è che non abbiamo avuto la grinta e la forza di azzannare la Sampdoria. La squadra di Giampaolo ha giocato bene e ha corso molto. Non non potevamo fare peggio del primo tempo, ma nelle ripresa dovevamo vincere”.

Sulle differenza con lo scorso anno:

“Per essere più forti dello scorso anno dobbiamo migliorare la classifica. Questo solo alla fine lo scopriremo”.

Su Milik:

“E’ un giocatore molto forte che potenzia di molto l’attacco. Potrà giocare anche con Vlahovic”

Su Bremer, Bonucci e Di Maria:

“Bremer sta facendo molto bene. Bonucci non sarà convocato perché non è ancora al 100%. Ieri ha fatto l’allenamento con la squadra, ma sente ancora un pò di fastidio alla gamba. In questo momento la cosa importante è recuperare al meglio, perché poi avremo molto partite ravvicinate. Di Maria si è allenato parzialmente con la squadra. L’obiettivo è quello di averlo per Firenze, ma sarà molto difficile”.

Su Dybala:

“Con Paulo abbiamo passato momenti straordinari. Alla Juventus è diventato il giocatore che è ora. Ha fatto bellissimi gol e divertito il pubblico, i compagni di squadra e anche me. Domani lo ritroveremo da avversario, ma sarà un piacere rivederlo”.

Su Szczesny e gli infortunati:

“Szczesny domani è a disposizione e potrebbe rientrare. Kaio Jorge ha avuto un problema serio al tendine rotuleo. Chiesa sta sulla via del recupero, ma non sappiamo quando potrà essere a disposizione della squadra. Pogba lo stesso. Akè ha avuto una frattura del melleolo. Di Maria e Bonucci spero di riaverli per la partita con la Fiorentina”.

Su Locatelli:

“Manuel sta facendo bene. Deve stare sereno e dimostrare il suo valore. Può solamente crescere a livello di condizione. Può giocare davanti alla difesa. Dopo se giocherà Rovella davanti alla difesa lui può fare la mezzala destra”.

Sul sorteggio Champions:

“In Champions sono tutte sfide difficili. Il Psg è tra le squadre più forti d’Europa. Noi ci giocheremo la qualificazione con il Benfica. In ogni caso, non sarà facile andare a giocare in Israele. Ora in Europa è difficile che ci siano partite facili”.

Su Rovella e Miretti:

“Domani devo decidere il centrocampo. Anche in difesa ho un pò di dubbi”

Cosa si aspetta da Juve-Roma:

“Mi aspetto che sia una bella partita e una bella serata di calcio. Siamo solamente alla terza giornata e quindi dovremo migliorare la condizione e la gestione della partita. Non è che con una partita si perde o si vince un campionato. Avremo bisogno dei nostri tifosi perché andremo a sfidare una Roma che in questo momento è molto forte”.

Sul divertimento personale:

“Sono tornato per dare inizio alla ricostruzione. Ritornare a vincere. Cercheremo di farlo quest’anno. Vediamo cosa arriverà ancora dal mercato. Il divertimento per me è vincere e per farlo bisogna passare anche dai momenti di difficoltà. Ci vuole pazienza. Ecco perché dopo il primo tempo con la Sampdoria dovevamo restare più tranquilli. Nel secondo tempo avremmo potuto giocare con più serenità, perché peggio del primo tempo non potevamo fare”.

Sulla vera Juve:

“Prima di tutto finiamo il mercato così vedremo con chiarezza chi avremo a disposizione. C’è un buono spirito. C’è voglia di lavorare e arrivare all’obiettivo. Dobbiamo farlo gradualmente. Durante la stagione ci saranno partite sporche, ma noi dovremo restare sereni”.

Su Milik e le scelte in attacco:

“Visto che non ho ancora deciso la formazione, forse potrei farlo giocare dall’inizio. Vediamo domani”.

Sul centrocampo:

“Io non voglio divertire ed essere perdente. Voglio giocare bene a calcio e vincere le partite. A Genova abbiamo svuotato il centrocampo perché le mezzali si sono messe a fare gli attaccanti. Certamente dobbiamo migliorare. Però non deve passare il messaggio che noi dobbiamo divertire e basta. Io sono il primo a voler vedere le belle giocate, ma se un giocatore stoppa e passa bene la palla la squadra gioca bene. Non ho mai visto una squadra dove nessun sa stoppare la palla e riuscire a giocare bene”.

Su Rugani:

“Rugani ha fatto un’ottima partita contro la Sampdoria. E’ un giocatore affidabile. So il suo valore e quando fa quelle prestazioni sono contento”.

About Redazione

Leggi anche

JUVENTUS, Le cinque sfide per uscire dalla crisi

Vincere per evitare il peggio. RIPARTENZA – La Juventus e Max Allegri hanno bisogno di …