IL PRIMO PASSO

Le prestazioni di rilievo all’Europeo hanno catturato le attenzioni di Arsenal e Borussia Dortmund. Eppure, stando a quanto dicono i bene informati, Manuel Locatelli non ha dubbi: nel suo futuro vede la Juventus. Ecco perchè l’incontro della giornata di ieri, anticipato anche da Carnevali, salvo sorprese più che un incontro interlocutorio è il primo passo che porta all’arrivo a Torino del giocatore. Lo dice, appunto, la volontà di quest’ultimo. Lo dicono gli ottimi rapporti tra le due società. Lo dice Massimiliano Allegri, che dall’ex Milan vuole ripartire l’opera di ricostruzione della mediana.

Con pazienza (la trattativa non è ancora cosa fatta), ma con fiducia. Tassello dopo tassello il quadro sembra completarsi. Ad iniziare dal nome che dovrebbe colmare parte della valutazione (onerosa) fatta dal Sassuolo. Locatelli val bene il sacrificio. Quello economico (si parla di oltre trenta milioni) e quello, appunto, tecnico. Dragusin è l’indiziato numero uno a lasciare Torino, probabilmente solo momentaneamente. Difficile infatti che la Juventus molli totalmente la presa sul giovane difensore.

Le sensazioni positive post incontro e la promessa di riaggiornarsi sembrano il preludio ad un unico scenario. Questione di tempo, ma la Juventus, salvo intoppi, ha già scelto il suo regista

About Beatrice Canzedda

Leggi anche

MERCATO, Renato Sanchez come piano B a Locatelli

Qualora la trattativa per Locatelli non dovesse concretizzarsi, la Juventus ha in mente alcuni nomi. …