JUVE, Giovani e forti: Vlahovic e De Ligt i leader da cui ripartire

A Cagliari decisive le giocate del difensore olandese e il gol ritrovato del bomber serbo

LEADER – La Juventus vince a Cagliari una partita spinosa, complicatasi dopo la zampata a freddo di Joao Pedro. Una partita ragionata, quella dei bianconeri, bravi a lasciare il segno nei momenti caldi del match e a portare a casa 3 punti importanti che certificano la quarta posizione e mettono a distanza di sicurezza gli avversari. La Juventus vince grazie alla zuccata di Matthjis De Ligt, sempre più colonna di questa squadra. Il passaggio di consegne tra i grandi protagonisti del passato e l’olandese è iniziato: secondo La Gazzetta dello Sport, ormai l’ex Ajax è uno dei capitani della squadra. Classe, mentalità e personalità al servizio di Allegri che non gli da la fascia al braccio ma che non rinuncia mai ai centimetri e alla concentrazione del difensore olandese che sa far male anche in zona gol. Il protagonista della serata è stato anche Dusan Vlahovic che ha trovato il gol vittoria. Un gol cercato a lungo dal serbo, che non aveva giocato una grande partita ma che ha saputo rispondere presente all’appuntamento con il gol, innescato da un bell’assist di Paulo Dybala. L’abbraccio tra la Joya e Dusan è significativo: Vlahovic vive per il gol e malgrado un’astinenza non cosi’ lunga, il serbo vive per il gol. La Juventus riparte da loro, giovani, forti e già leader della Juventus di oggi e punti fermi della Juventus del domani.

About Redazione

Leggi anche

SOCIAL, I 5 momenti della stagione appena conclusa

Per rivivere al meglio la stagione bianconera MOMENTI – Attraverso i propri canali social, la …