LA RIPARTENZA DELLA JUVE NEL SEGNO DI POGBA

La conferenza stampa di ieri di Pogba e la sua voglia di bianconero

SEGNALI Paul Pogba si è presentato in conferenza con un’allegria ritrovata, quello stato d’animo che contribuì a far innamorare i tifosi nel corso della sua prima esperienza bianconera. “Il mio cuore ha scelto la Juventus” potrebbe essere il riassunto ideale di questo nuovo primo incontro con la stampa italiana. Il francese era andato via da Torino quando era ancora un ragazzo pieno di sogni, e probabilmente si aspettava un esito diverso dall’esperienza con il Manchester United. Ieri ha affermato di aver sofferto i frequenti cambi di allenatore e le gestioni non sempre idilliache del post Ferguson. Il suo rimpianto maggiore è non essere riuscito a vincere la Premier League. In sei anni si è dovuto accontentare di un Europa League e una Coppa di Lega: troppo poco per un animo vincente come il suo. Dalle sue dichiarazioni emerge la volontà di alzare trofei, di arricchire la sua bacheca personale, in pieno DNA Juve. Il Polpo ha rimarcato il fatto che sia la Juve che lui stesso vengano da una stagione senza vittorie e che non ci sia nulla di più motivante di un’annata deludente da riscattare. Nella sua prima avventura bianconera poteva contare su tutor esperti come Andrea Pirlo. Ora è un uomo maturo e il ruolo del tutor che guida i più giovani spetterà a lui. La personalità e il carisma non gli mancano per adempiere ai suoi doveri da campione affermato. Juve e Pogba ripartiranno insieme e risorgeranno dalle ceneri con un solo obiettivo, un obiettivo conclamato dal quale non ci si può nascondere: la conquista del prossimo scudetto dopo due anni di quarti posti.

About Matteo Lefons

Leggi anche

SPORTMEDIASET, Depay si avvicina alla Juve. Pronto un biennale da 6 milioni

La squadra catalana ha fretta di chiudere per liberare lo spazio economico necessario per la …