MARCHETTI: “Alla Juve manca un’identità precisa”

Le sensazioni del noto giornalista

PARERE Luca Marchetti ha risposto a una domanda sulla situazione Juventus ai microfoni di Tmw Radio. Le sue parole:

“C’è un discorso diverso alla base per la Juventus rispetto all’Inter. Già l’anno scorso il progetto non è ripartito, Allegri è stato richiamato perché nei due anni senza il tecnico livornese non ha ingranato nonostante i risultati ottenuti. Allegri però arriva e fa gli stessi risultati di Pirlo, questo si è tramutato in una campagna acquisti diversa rispetto a quelle delle passate stagioni, la Juve cambia strategia dopo l’addio di Paratici puntando su giovani italiani. Il primo anno di Allegri si è puntato su giovani, il più “anziano” tra gli acquisti è stato Zakaria. Questa estate arrivano invece giocatori esperti, il più giovane è Bremer. Questa è una chiara indicazione di Allegri, seguito anche dalla dirigenza. Il tecnico ha chiesto qualità ed esperienza, il problema è che non è riuscita a diventare una squadra importante questa Juventus. Il contesto non funziona ancora, l’interrogativo in casa Juve è più profondo rispetto a quello dell’Inter. C’è molto nervosismo in casa Juve, credo anche all’interno dello spogliatoio e lo dimostra l’episodio di Di Maria a Monza. Il problema della Juventus non è solo legato agli infortuni, in questo momento manca un’identità precisa, ma sono convinto che Allegri creda di poter dare una svolta a questa squadra.”

About Redazione

Leggi anche

BRAMBATI: “Allegri è inadatto a questa Juventus”

L’opinione del procuratore PARERI – Brambati è intervenuto su TMW radio per parlare della situazione …

COMMENTA