PALLADINO, “Contro la Juve il Benevento deve giocarsela senza timori. Pirlo? Essere un grande giocatore non vuol dire diventare un grande tecnico.”

Raffaele Palladino, ex giocatore della Juventus e del Benevento, in un’intervista rilasciata ad OttoPagine, ha fatto delle dichiarazioni, in vista della sfida di domani alle 18:00 al Vigorito, tra la Vecchia Signora e la Strega, valida per la 9a giornata di Serie A.

Innanzitutto, Palladino ha parlato di Andrea Pirlo: “È stato un grande calciatore, ma ciò non vuol dire che diventerà un grande tecnico. Si tratta di un lavoro totalmente diverso che, tra l’altro, sto vivendo sulla mia pelle. Devi studiare, informarti continuamente e aggiornarti. Si parte da zero. Pirlo ha un nome importante e potrà fare bene in questa Juventus che comunque è una delle migliori squadre in Europa. Conosce lo spogliatoio ed è molto amico di tanti calciatori. Non sarà semplice fare bene al primo anno.”

L’ex giocatore ha continuato, poi, addentrandosi nello specifico della sfida, e ha parlato anche del Benevento: “Il Benevento non può pensare di fare il suo campionato contro queste grandi squadre, anche se la Juventus ultimamente sta vivendo qualche difficoltà: non è imbattibile. C’è qualche problemino in difesa e penso che la Strega possa sfruttarlo. Inoltre i bianconeri sono reduci dal match di Champions e questo potrebbe essere un dettaglio importante. Sono incontri in cui non hai nulla da perdere, quindi è giusto giocarsela a viso aperto e senza alcun timore.”

About Redazione

Leggi anche

DI CANIO: “Questa Juve è piatta”

Le critiche dell’opinionista Sky LE BORDATE – Paolo Di Canio non ha mai problemi nel …