TACCHINARDI: “Juve senza mentalità ed identità. Credo che Allegri si aspettasse un inizio del genere”

Le parole dell’ex centrocampista della Juve ai microfoni di ‘TMW Radio’

MALE MALE – In occasione del termine della terza giornata di campionato, la redazione di ‘TMW Radio‘ ha intervistato Alessio Tacchinardi, ex centrocampista della Juventus. Il classe ’75 ha parlato della vecchia signora, di Allegri e di Dybala, ecco le sue parole:

Un punto in 3 partite? Diamo ad Allegri delle attenuanti. Si può criticare qualora vedessimo la stessa Juve tra un mese o due. Ora è ancora presto, anche se la Juve non mi sta piacendo. Fa sempre fatica nei secondi tempi, manca di identità e mentalità, ma non credo sia colpa di un allenatore arrivato ora dopo diverse difficoltà presenti. Se mi aspettavo la Juve a -8? Credo che Allegri si aspettasse un avvio del genere. Soprattutto, domenica ti ritrovi di fronte un Milan che se ti dovesse battere andresti in un ritardo clamoroso. Non credo basti un allenatore top in queste situazioni, anche se secondo me verrà fuori, non mi aspettavo un avvio così. Dybala? Deve prendersi la squadra con i fatti. De Ligt fuori? Un motivo secondo me c’é, ma che problema ha?

About Redazione

Leggi anche

POSTPARTITA, De Ligt: “Siamo in un periodo in cui va tutto male. L’unica cosa che conta è il nostro carattere e i tre punti”

Ai microfoni di Dazn uno dei protagonisti del match del Picco. LA SPEZIA – Mattjs …

COMMENTA