BILANCIO, Spauracchio Europa League: senza la Champions perdita di 90 milioni

Il buco finanziario in bilancio potrebbe aprirsi ulteriormente

PROFONDO ROSSO – La celeberrima pellicola diretta da Dario Argento rappresenta la descrizione più congeniale del bilancio d’esercizio della Juventus. L’esercizio 2019-2020 ha segnato 90 milioni di passivo, con la pandemia e i mancati incassi da botteghino grandi protagonisti in negativo delle finanze bianconere. Purtroppo per la Juve, il punto più basso a livello finanziario potrebbe non essere ancora arrivato. Secondo la ‘Gazzetta dello Sport‘, in caso di mancata qualificazione in Champions League, si stima una perdita di ben 200 milioni di euro per il prossimo esercizio. I ricavi odierni derivanti dalla partecipazione (chiusa agli ottavi per mani del Porto) alla più prestigiosa coppa europea ammontano a 82 milioni di euro, ma il taglio del 3% sugli stessi ricavi imposto dalla UEFA a causa della pandemia, non fanno di certo piacere alle casse bianconere. L’ipotesi dell’aumento di capitale portato da EXOR sembra prendere piede con insistenza.

About Redazione

Leggi anche

GAZZETTA, Juve-Morata: il bis

Adesso è ufficiale: Alvaro Morata ha rinnovato con la Juventus e resterà fino al 2022 …