FOCUS, Ronaldo e Szczesny volano in Qatar, beffa Egitto a colpi di… laser

Bene Portogallo e Polonia. Ecuador qualificata, Perù agli spareggi. Fuori l’Egitto ai calci di rigore.

DOPPIETTA – Ciò che doveva essere una formalità per l’Italia, riesce senza intoppi al Portogallo. La Nazionale del Ct Fernando Santos batte 2-0 la Macedonia e stacca il pass per i prossimi Mondiali di novembre. Il sogno macedone si interrompe in quel di Oporto contro la fame di Cristiano Ronaldo e di un Bruno Fernandes mattatore di serata. L’ex Udinese E Sampdoria è il protagonista della gara con una rete per tempo: alla mezz’ora è bravo a sfruttare l’assist di Ronaldo, saltare un avversario e concludere all’angolino; a metà ripresa sigla il raddoppio su assist di Jota. Obiettivo Qatar raggiunto.

ITAL-POLONIA – La sfida tra Polonia e Svezia sorride ai primi che per l’occasione schierano tanti volti noti del nostro campionato. In porta figura il bianconero Szczesny, in difesa spazio a Glik e Bereszynski, sulla trequarti tocca all’azzurro Zielinski. Un vivace primo tempo si conclude sullo 0-0 nonostante la grossa chance in avvio di Lewandowski e le risposte di Forsberg e Quaison. Il secondo tempo racconta di un domino polacco. Il bomber del Bayern Monaco capitalizza il calcio di rigore concesso al 50′ per un fallo di Karlstrom. Una ventina di minuti più tardi è Zielinski a trovare il 2-0. Nel mezzo gli interventi di Szczesny che blinda la porta. Non bastano alla Svezia i dieci minuti finali giocati da Ibrahimovic, a Katowice passano i padroni di casa.

SUD-AMERICA – C’era grande attesa per l’ultimo verdetto delle Qualificazioni Mondiali in Sud America. Il Perù batte 2-0 il Paraguay ed accede allo spareggio contro la vincente di Emirati Arabi-Australia. La Blanquirroja non fallisce il match-point e trascinata da un super Lapadula, archivia la pratica e continua a sognare. Dell’ex Benevento il gol che sblocca l’incontro, di Yotun al volo la rete del definitivo 2-0. La vittoria del Perù rende vano il successo esterno della Colombia di Cuadrado, che si era imposta per 1-0 in casa del Venezuela. I Cafeteros non parteciperanno al prossimo Mondiale. Non vola in Qatar neanche il Cile di Vidal, caduto in casa 0-2 con l’Uruguay. Suarez e Valverde consentono alla Celeste di chiudere il girone sudamericano al terzo posto consolidando l’accesso ai Mondiali. Primo posto del girone mai in discussione: il Brasile liquida 4-0 la Bolivia. Pari tra Ecuador e Argentina: entrambe le squadre andranno in Qatar.

FATAL RIGORI – Dopo essersi rivelati letali in Coppa d’Africa, i calci di rigore regalano una nuova delusione all’Egitto che vede sfumare l’accesso in Qatar ai tiri dal dischetto e una nuova gioia al Senegal di Koulibaly. L’1-0 egiziano nella gara d’andata è stato bilanciato in quella di ritorno dalla rete di Boulaye Dia. I supplementari non hanno risolto la contesa e il match si è protratto fino ai tiri dagli undici metri. Cinque gli errori totali dal dischetto tra i quali quello di Salah e Mostafa Mohamed. Da segnalare durante l’esecuzione dei rigori, la pioggia di laser sul volto dei tiratori egiziani. Così ora divampano le polemiche sui social e sono in tanti a chiedersi se il match sia stato davvero regolare. L’Egitto ha, inoltre, presentato ricorso. Non raggiungerà il Senegal ai Mondiali la Nigeria di Osihmen, che ha perso la doppia sfida con il Ghana (0-0 all’andata, 1-1 al ritorno). Qualificate anche Tunisia e Marocco che hanno avuto la meglio su Mali e Repubblica Democratica del Congo. Stacca il pass per il Qatar anche il Camerun al termine di una rocambolesca sfida con l’Algeria.

About Michele Paoletti

Storico dell'arte, appassionato di calcio, sognatore. Aspirante giornalista con l'amore per la scrittura. Una tavola dipinta o un rettangolo verde sono per me medesima fonte di ispirazione.

Leggi anche

NAZIONALI, Szczesny convocato dal CT della Polonia per la Nations League di giugno

Le scelte del CT Czesław Michniewicz POLONIA – Con i vari campionati nazionali in dirittura …