GDS, Superlega no al dialogo: deciderà la disciplinare

Ceferin (Uefa) duro su Juve, Real e Barça: “Loro comunicano solo con lettere formali”

UEFA – La questione Superlega è tutt’altro che risolta e con ogni probabilità, ci terrà compagnia per parecchi mesi ancora. A seguito della lettera inviata da Juventus, Real Madrid e Barcellona,  che annunciava l’intenzione di non accettare sanzioni da Nyon e sottintendeva il ricorso a una battaglia giudiziaria basandosi sul Trattato Ue, il numero uno della Uefa Ceferin non si muove di un centimetro. E durante un’intervista rilasciata a Sky attacca:

“Non c’è dialogo con i tre club, anche perché loro mandano solo lettere formali. Avrebbero dovuto chiamarci per organizzare un incontro, hanno mandato dei comunicati scrivendo che volevano un dialogo. È uno strano approccio. Mi lascia basito che pubblicamente siano ancora parte di questa Superlega, manifestando la volontà di volerla giocare, e poi inviino una lettera per poter disputare la Champions. Il nostro comitato disciplinare è indipendente. Non so dire quando, se e di quale portata saranno eventuali sanzioni. E’ stato molto difficile gestire la situazione nelle prime 48 ore, perché non sapevamo cosa stesse succedendo. Ma poi tutta la comunità europea si è schierata, non solo il calcio”

A dover di cronaca, bisogna dire che il difficile verrà più avanti. A un’eventuale squalifica i club risponderebbero con una richiesta (probabilmente accolta) di sospensiva al Tas. Inoltre, il tribunale di Madrid si è rivolto alla Corte di Giustizia UE per avere conferma del fatto che opporsi alla formazione di una nuova Superlega, sarebbe una violazione del trattato di libera concorrenza.

About Redazione

Leggi anche

GAZZETTA, Primissimi

Buona anche la terza dell’Italia di Mancini. Battuto il Galles per 1-0. NAZIONALE – Non …