JUVE-MILAN, Allegri fa chiarezza sullo sfogo: “Non sono di ferro. Esigo rispetto dai titolari e da chi è in panchina”

Le parole del tecnico livornese dalla conferenza stampa della vigilia di Spezia-Juventus,

RISPETTO – Massimiliano Allegri ha parlato di Juve-Milan e del momento vissuto dai bianconeri. L’allenatore ha reagito duramente ad alcuni comportamenti nei minuti finali di gara tanto che il suo sfogo era stato catturato da alcuni tifosi presenti allo Stadium. Nella conferenza di oggi, l’allenatore ha chiarito le ragioni che lo hanno spinto a perdere le staffe:

“Parlare di passato non ha senso, sono passati 7 anni. Parliamo di questa Juve che è diversa. È normale che post partita uno sfogo posso averlo anche io che non sono di ferro. Anche se sono abbastanza lucido e distaccato. Quelli che vanno in panchina devono essere determinati quando entrano, non possiamo giocare le partita in dieci. Esigo rispetto dai titolari per chi è in panchina e viceversa. È senso di responsabilità, domani dobbiamo essere pronti e ci saranno diversi cambi. Come mi dicevano da piccolino conta il campo, è semplice”

About Redazione

Leggi anche

VERSO IL BOLOGNA, In attacco spazio alla coppia Milik-Vlahovic. Le ultime di formazione

Allegri deve ancora sciogliere vari dilemmi SCHIERAMENTO. Dopo due sconfitte consecutive, tra campionato e Champions …