PAGELLE MBN,Incubo Kean e Cuadrado. Si salvano Bremer, Milik e Kostic

PERIN 6 Spettatore non pagante, come spesso accade, ma oggi subisce due gol. Per il resto, però, mai impegnato: chiamato in causa da Dia nel finale, si fa trovare pronto. Portiere di livello.

CUADRADO 4.5 Clamorosa dormita sul primo gol della Salernitana. Prosegue nel periodo assolutamente negativo che ha caratterizzato il suo inizio di stagione. Forse c’è bisogno di un pochino di riposo per il colombiano, perché così è irriconoscibile. L’espulsione nel finale certifica la serata da dimenticare.

BONUCCI 6.5 Buona partita del campionato bianconero, che rimane corresponsabile del primo gol degli ospiti nonostante abbia meno responsabilità di tanti altri. Sembra ancora lontano dalla condizione migliore, ma non sfigura. Ipnotizzato da Sepe in occasione del rigore, riesce a fare gol sulla respinta. La Juventus salva la faccia, per modo di dire, grazie a lui.

BREMER 6 A vuoto in una circostanza, colpevole sul raddoppio dei campani. Necessitava di un turno di riposo, questi sono i risultati. Il (bel) gol che riapre il match lo salva solo in parte.

DE SCIGLIO 5 Partita anonima del terzino italiano, che non spinge mai dalla sua parte (Dal 62′ ALEX SANDRO 6 Meglio del collega. Ha il merito di prendere il gol che pareggia i conti.

MIRETTI 5.5 Partenza molto buona, poi cala e soffre la prestazione generale di tutta la squadra nel primo tempo. Resta comunque il centrocampista più pericoloso della squadra, con le sue giocate e i suoi inserimenti, ma questa volta non riesce a incidere (Dal 62′ FAGIOLI 6 Prova a portare brio alla manovra bianconera, riuscendoci solo in parte)

PAREDES 5.5 Alcune giocate di qualità dell’argentino, che forse avrebbe necessitato di un po’ di riposo oggi in vista della Champions. Con il passare dei minuti esce un po’ dalla partita, ma rimane il metronomo di una squadra che comunque continua a fare tanta confusione in campo.

MCKENNIE 5.5 Meglio rispetto alle prime uscite, ma non ancora il Mckennie che siamo abituati a vedere dalle parti di Torino. Nel secondo tempo, la condizione non ottimale si vede: lui, invece, no. (Dal 85′ SOULÈ SV)

KOSTIC 6.5 I pericoli maggiori arrivano dalla sua parte. Quello per Bremer è il terzo assist consecutivo. È stato preso per la sua capacità di mettere palloni in area, non sta deludendo le aspettative (Dal 79′ DANILO SV)

VLAHOVIC 5.5 Lotta, spesso invano. La situazione lo innervosisce non poco, resta comunque il faro offensivo di questa squadra. Andrebbe servito di più, e non è un dettaglio da poco: ha dimostrato anche stasera di potersi rendere pericoloso con veramente poco. Gli viene anche annullato un gol per fuorigioco millimetrico.

KEAN 4.5 Altra prova assolutamente insufficiente. La sua stagione era partita tra grandi speranze, ma per ora è il solito, impreciso e nervoso, Moise Kean. E infatti, all’intervallo si siede in panchina (Dal 46′ MILIK 6 Vicinissimo al gol con un bellissimo sinistro a giro e con un tiro che bacia la traversa. Fa esplodere lo Stadium con il gol che completa la rimonta, ormai insperata. Espulso per doppia ammonizione dopo essersi tolto la maglietta. Poi, la beffa: gol annullato. Serata folle per lui e per tutta la Juventus)

ALL. ALLEGRI 5 Altra prova deludente. Un primo tempo regalato, la reazione nella ripresa. Un copione già visto. La pazza rimonta sfugge per poco, ma urge correre ai ripari: la stagione è ancora lunga, prestazioni del genere non possono diventare la normalità. E mercoledì, con il Benfica, è già decisiva.

About Samuele Ravara

Leggi anche

ARBITRI, Rizzoli difende il var: “Percentuale d’errore ridotta all’1 o 2%”

L’analisi dell’advisor tecnico degli arbitri IL PUNTO – Nicola Rizzoli ha rilasciato un’intervista a QS …